Un messaggio da Sibel Balaç sullo sciopero della fame fino alla morte

Un messaggio da Sibel Balaç sullo sciopero della fame fino alla morte

7 Marzo 2022 0 Di ken sharo

Un messaggio da Sibel Balaç sullo sciopero della fame fino alla morte #deathfast l’8 marzo Giornata mondiale della donna operaia
🌹Ciao!🌹
Vi abbraccio con l’entusiasmo della nostra resistenza, il calore dei nostri chiodi di garofano. Hai mandato i tuoi figli verso l’eternità, ma hai dato non solo tuo figlio, ma anche quello che vedevi come tua figlia. Io invece li abbraccio. Oggi porto la loro speranza nel mio spirito, cammino per raggiungere il loro desiderio.
Baciando le mani, sono le mie madri dai capelli grigi. Dagli anni ’80 ad oggi, avete condotto una lotta senza precedenti nella lotta di questo paese. Hai circondato la determinazione e la volontà della donna anatolica. Hai guadagnato forza dalla tua fede nella giustizia dei tuoi figli. Sei diventata mamma, compagna, confidente. Eri come una montagna dietro di noi.
E ora stai combattendo per me e Gökhan. Ognuno di loro è molto prezioso. Supereremo questo processo insieme e raggiungeremo la vittoria. So che sarai sempre con noi. Ti bacio ancora dalle tue mani che hanno toccato la storia.
Sono rinata il giorno in cui mi sono rimessa in cammino. Il 19 dicembre è il mio compleanno, conto alla rovescia. Sono nato dalle ceneri dei Viaggiatori. Le nostre donne con i capelli rossi non hanno ancora detto la loro ultima parola.
Oggi tutti a tavola a parlare della libertà delle donne, lasciateli parlare. Possono gli Shenaya, Gulsumani, che hanno affidato i loro figli al loro popolo e dato la vita per il bene del loro paese senza battere ciglio, sapere il segreto di essere liberi? Le nostre donne possono essere liberate solo resistendo. Qualsiasi forma di resistenza.
Le nostre donne stanno pagando per questo.
Mie coraggiose mamme, festeggio l’8 marzo giornata mondiale della donna operaia.
Viva l’8 marzo giornata mondiale della donna operaia!
O vinciamo o vinciamo!
Con affetto -Sibel