0 2 minuti 2 anni

Circa 20.000 persone sono riuscite a lasciare la città portuale ucraina di Mariupol, assediata martedì, percorrendo un corridoio umanitario concordato con le forze russe, ha detto un assistente presidenziale ucraino.I conducenti possono solo fare progressi lenti a causa di strade, miniere e posti di blocco danneggiati.Le evacuazioni riuscite arrivano dopo diversi tentativi falliti da quando le forze russe hanno circondato la città portuale sul Mar d’Azov all’inizio di questo mese.Più di 2.100 residenti sono stati uccisi a Mariupol dall’invasione russa, secondo le autorità cittadine, mentre circa 400.000 abitanti sono rimasti senza acqua corrente o riscaldamento e cibo a corto di ciboNella capitale Kiev, il sindaco ha affermato che la città si trova in un “momento difficile e pericoloso”, poiché nella capitale è imposto il coprifuoco.Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha ordinato un coprifuoco di 35 ore in tutta la città, che martedì mattina è stata oggetto di alcuni dei più feroci bombardamenti della guerra.Arriva quando le autorità hanno affermato che più di 3 milioni di persone sono state sfollate da quando la Russia ha lanciato la sua invasione non provocata dell’Ucraina il 24 febbraio.La capitale dell’Ucraina ha subito una serie di devastanti attacchi russi martedì mattina presto, uccidendo almeno quattro persone.Condomini, una stazione della metropolitana e altre infrastrutture civili sono stati distrutti o danneggiati negli attacchi russi che hanno devastato le aree urbane nell’est dell’Ucraina.Almeno due persone sono rimaste uccise nei bombardamenti a Kiev mentre i soccorritori tentavano di spegnere un incendio in un condominio della capitale.The  New Arab  fornisce aggiornamenti in tempo reale delle ultime novità sul campo e analisi aggiuntive sul significato del conflitto.

Sorgente: La Russia invade l’Ucraina: circa 20.000 lasciano la città portuale assediata di Mariupol


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.