Ilaria Alpi e il cine-operatore Milan Hrovatin, furono uccisi 28 anni fa in Somalia. Ossigeno li ricorda con un convegno a Roma

Ilaria Alpi e il cine-operatore Milan Hrovatin, furono uccisi 28 anni fa in Somalia. Ossigeno li ricorda con un convegno a Roma

20 Marzo 2022 0 Di Luna Rossa

Lunedì 21 marzo alla Casa del Jazz cerimonia e convegno con Miguel Gotor davanti alla lapide con i nomi di 900 vittime innocenti della mafia e al Pannello di Ossigeno con i volti di 30 giornalisti uccisi

Lunedì 21 marzo alle ore 10, alla Casa del Jazz, bene confiscato alla mafia e destinato a uso sociale (sito in viale di Porta Ardeatina 55, Roma), l’Assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor, parteciperà a una cerimonia pubblica e a un convegno organizzato da Ossigeno per l’Informazione per ricordare la giornalista del Tg3 RAI Ilaria Alpi, uccisa in Somalia 28 anni fa (il 20 marzo 1994) insieme al cine-operatore Milan Hrovatin, mentre cercava la verità su un traffico internazionale di armi.

Ilaria Alpi aveva trentadue anni, era nata a Roma, aveva studiato al Liceo Tito Lucrezio Caro. Parlava francese, inglese e arabo e questo le aveva aperto le porte a numerose collaborazioni giornalistiche e poi per l’assunzione alla RAI.

Alle ore dieci alla Casa del Jazz, davanti alla lapide con i nomi di 900 vittime innocenti della mafia, al Pannello murale di Ossigeno con i volti di 30 giornalisti italiani uccisi perché cercavano la verità, sarà deposta una corona. Alla cerimonia parteciperanno la Presidente del I Municipio, Lorenza Bonaccorsi, e i relatori del convegno che avrà inizio subito dopo la cerimonia, nell’Auditorium, fruibile on line sul canale YouTube di Ossigeno e in presenza. E’ richiesto il Green Pass rafforzato.

Le iniziative sono promosse da Ossigeno per l’informazione, Osservatorio sui giornalisti minacciati e le notizie oscurate con violenza, l’Associazione che opera alla Casa del Jazz per attuare le finalità sociali alle quali questo bene immobile è destinato. Si svolgono in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio, l’Associazione Stampa Romana, la Fondazione Musica per Roma, Roma Capitale. Sono state indette nella ricorrenza della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie e in sintonia con le manifestazioni promosse dall’Associazione Libera a Roma, Napoli e altre città.

Al convegno parteciperanno familiari dei giornalisti uccisi e alcune scolaresche. Prenderanno la parola:

Miguel Gotor, assessore alla cultura di Roma Capitale

Gaetano Lettieri, docente universitario, compagno di scuola di Ilaria Alpi

Shukri Said, giornalista somala

Eugenio Albamonte, sostituto procuratore a Roma

Giulio Francese, giornalista

Guido D’Ubaldo, presidente Ordine Giornalisti del Lazio

Giuseppe F. Mennella, segretario di Ossigeno, docente di deontologia del giornalismo

Lazzaro Pappagallo, segretario dell’Associazione Stampa Romana

Modererà: Alberto Spampinato, presidente di Ossigeno per l’Informazione

I giornalisti accreditati attraverso la piattaforma dell’Ordine dei Giornalisti riceveranno crediti formativi

Vedi anche il sito Ossigeno – Cercavano la verità

Per informazioni: [email protected]

ASP (ha collaborato Loredana Colace)

Sorgente: Liberainformazione Ilaria Alpi fu uccisa 28 anni fa in Somalia. Ossigeno la ricorda con un convegno a Roma | Liberainformazione