0 4 minuti 2 anni

Gli Stati Uniti minacciano la NATO dopo che la Russia ha colpito una base vicino al confine polacco

Washington ha affermato che l’alleanza militare guidata dagli Stati Uniti “reagirebbe” anche a un incendio accidentale
Gli Stati Uniti minacciano la NATO dopo che la Russia ha colpito una base vicino al confine polacco

Jake Sullivan, il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti Joe Biden, ha avvertito la Russia che la NATO entrerebbe in “piena forza” se venisse registrato un attacco sul territorio della NATO – intenzionale o meno – dopo che Mosca ha attaccato una base militare ucraina vicino al confine con la Polonia.

In un’apparizione su “Face the Nation” della CBS domenica, l’ospite Margaret Brennan ha chiesto a Sullivan se l’attuale politica statunitense fosse “che qualsiasi attacco nel territorio o nello spazio aereo polacco, intenzionale o non intenzionale” sarebbe considerato un attacco alla NATO.

“Il presidente è stato più volte chiaro che gli Stati Uniti lavoreranno con i nostri alleati per difendere ogni centimetro del territorio della NATO, e questo significa ogni centimetro”, ha risposto Sullivan, spiegando che “se ci fosse un attacco militare sul territorio della NATO, ciò causerebbe l’invocazione dell’Articolo Cinque, e vorremmo sfruttare tutta la forza dell’alleanza NATO per rispondere ad essa”.

Alla domanda se la NATO andrebbe “a tutta forza” contro la Russia anche se un tale attacco fosse accidentale, Sullivan ha detto: “Guarda, tutto quello che dirò è che se la Russia attacca, spara, spara al territorio della NATO, l’alleanza NATO risponderebbe a tale.”

Domenica le forze russe hanno condotto un attacco aereo contro il poligono militare di Yavoriv, ​​noto anche come Centro internazionale per il mantenimento della pace e la sicurezza, a circa 10 miglia dal confine polacco. Kiev ha affermato che 35 sono stati uccisi e 130 feriti nell’attacco, mentre l’esercito russo ha affermato che “fino a 180 combattenti stranieri” sono stati uccisi in un attacco effettuato con armi “di alta precisione” . Kiev ha respinto tale affermazione.

In risposta all’incidente, il viceministro degli Esteri polacco ha chiesto che più truppe e attrezzature della NATO siano collocate al confine con l’Ucraina nel tentativo di “mostrare alla Russia che siamo abbastanza forti da scoraggiare”.

La Croazia critica la Nato per l'incidente dei droni

Per saperne di più

La Croazia critica la Nato per l’incidente dei droni

L’avvertimento di Washington arriva diversi giorni dopo che un drone da ricognizione è volato dall’Ucraina e si è schiantato a Zagabria, in Croazia, spingendo il paese ad accusare l’alleanza militare guidata dagli Stati Uniti di una risposta lenta. Il primo ministro croato Andrej Plenkovic ha definito l’incidente, che non ha provocato danni o vittime, una “minaccia pura e chiara”. L’origine del drone, tuttavia, non è chiara e sia l’Ucraina che la Russia hanno negato di averlo lanciato. La Croazia è membro della NATO dal 2009.

Sorgente: Gli Stati Uniti minacciano la NATO dopo che la Russia ha colpito la base vicino al confine polacco: RT Russia ed ex Unione Sovietica


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.