0 9 minuti 2 anni

 

La diplomazia produce alcuni spiragli nella crisi ucraina. Il cancelliere tedesco Scholz gela Zelensky, «L’ingresso di Kiev nella Nato non è in agenda». A Mosca Lavrov apre a una mediazione con gli Usa. Ma sul rinnovato ottimismo incombe il rifiuto ucraino agli accordi di Minsk e il voto della Duma di mercoledì sull’indipendenza del Donbass

Lavoro

È morto uno studente di 16 anni durante la formazione al lavoro

Roberto Ciccarelli

Giuseppe Lenoci faceva uno stage ed era a bordo di un furgone di una ditta schiantato contro un albero a Serra de’ Conti (Ancona). Dopo Lorenzo Parelli è la seconda vittima in tre settimane. Venerdì a Roma il corteo nazionale per fermare il sistema dell’alternanza scuola-lavoro e il suo mondo

SANITÀ

Covid, niente ristori ai familiari dei medici deceduti

Adriana Pollice

Sono 369 i camici bianchi che hanno perso la vita soprattutto nella prima fase della pandemia, quando lo Stato non era in grado di fornire le protezioni individuali. Fp Cgil: «Grave mancanza di diritti e tutele per la medicina di base»

Italia

Cannabis, un referendum per svuotare le carceri e le aule di tribunale

Maria Pia Scarciglia*

Un detenuto su tre finisce in carcere per la violazione di un solo articolo della Legge 309/90 che contribuisce drasticamente al sovraffollamento delle carceri. Allo stesso tempo, la normativa ha limitato ulteriormente le libertà di centinaia di migliaia di consumatori, imponendo sanzioni amministrative che colpiscono particolarmente persone socialmente ed economicamente inserite

Europa

Il Pp sbaglia azzardo: dovrà governare con Vox

Lorenzo Pasqualini

Elezioni regionali in Castiglia e León: il Partito popolare le anticipa per sbarazzarsi dell’alleato di governo Ciudadanos, ma si ritrova indebolito e obbligato all’appoggio dell’estrema destra. Male la sinistra: il Partito socialista perde sette consiglieri e Unidas Podemos si ferma al 5%

INTERVISTA

Lula: «Il mio Brasile da ricostruire»

Paolo Vittoria

L’ex presidente brasiliano verso il voto di ottobre, dopo il disastro Bolsonaro. «Il suo assurdo negazionismo è costato migliaia di vite, mentre miseria e fame sono tornate ad affliggere milioni di persone. Ma la gente oggi ha capito e vuole sconfiggerlo. Il “nuovo” per noi sarà riconquistare ciò che è andato perso»

Internazionale

I ruralisti dettano legge: ok al «Pacchetto Veleno»

Glória Paiva

Nonostante l’abbondanza della produzione e le immense superfici coltivabili, 116 milioni di brasiliani vivono in una situazione di insicurezza alimentare, pari a più della metà delle famiglie, secondo una recente indagine nazionale della Rete Penssan

L’ultimo affronto di Ortega: muore in cella il comandante Torres

Gianni Beretta

L’ex generale dell’esercito sandinista era in carcere da sei mesi per «tradimento»: aveva criticato quella che definiva la peggiore dittatura. Ignote le cause della morte, da tempo i familiari denunciavano le pessime condizioni di detenzione. Nel ’74 liberò l’attuale presidente dalle prigioni di Somoza

L’assalto della destra israeliana a Sheikh Jarrah

Michele Giorgio

Il deputato Itamar Ben Gvir è deciso a non lasciare il terreno davanti alla casa della famiglia palestinese Salem. Invoca misure di sicurezza per i coloni israeliani che vivono in quella zona e le sue provocazioni hanno innescato scontri con decine di feriti.

Cultura

Svelare le maschere di Teheran

Chiara Cruciati

Parla lo scrittore e refgista curdo-iraniano Fariborz Kamkari autore di «Ritorno in Iran» per la Nave di Teseo. Un uomo rientra nel Paese d’origine tra drammi famigliari e quesiti politici ancora senza risposta. «Uso la fisicità del romanzo contro le imposizioni del regime: la resistenza che plasma i corpi. Elemento che nel Paese si traduce nell’estrema polarizzazione tra vita pubblica e privata». «L’ossessione della cultura locale per le sfumature, lo si vede nelle miniature, era applicata anche dalla polizia morale: leggere e rileggere ogni elemento per catturare una stortura»

L’Ultima

La sfida Referendum

Andrea Fabozzi, Eleonora Martini

Arriva oggi davanti alla Corte costituzionale un pacchetto di otto quesiti. Se ammessi, si voteranno in primavera. L’udienza a porte chiuse sarà lunga, decisioni forse domani. Il presidente Amato ha chiesto ai giudici di essere aperti

Sorgente: il manifesto del 15.02.2022


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.