0 2 minuti 2 anni

L’operazione “ha i suoi obiettivi e devono essere raggiunti”, ha detto il funzionario, quando i giornalisti gli hanno chiesto quando sarebbe finita l’offensiva.

Nel suo discorso di giovedì mattina, Putin ha detto di aver ordinato alle truppe russe di attaccare l’Ucraina per smilitarizzare e “denazificare” il Paese. Ha affermato che la sicurezza nazionale della Russia è stata compromessa dall’invasione della NATO in Ucraina.

Ha inoltre affermato che la Russia aveva il dovere di proteggere le repubbliche separatiste di Donetsk e Lugansk dai continui attacchi delle forze ucraine. Mosca ha riconosciuto le due entità come stati sovrani lunedì.

La Russia è determinata a “neutralizzare il potenziale militare [ucraino], che è stato notevolmente potenziato ultimamente, anche con l’assistenza attiva di nazioni straniere”, ha affermato Peskov. Ha aggiunto che “idealmente” l’Ucraina deve essere “ripulita” dall’ideologia neonazista.

Peskov ha respinto l’idea che la Russia stesse occupando l’Ucraina, dicendo che l’operazione russa aveva obiettivi limitati di proteggere la Russia e le regioni separatiste. Ha detto che il futuro dell’Ucraina sarà determinato dal popolo ucraino.

Sorgente: Cremlino, le parole di Peskov sulla durata dell’offensiva in Ucraina – Crisi in Ucraina – L’Antidiplomatico


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.