controinformazione.info | ‘Ipocriti in parata’: John Pilger denuncia i leader mondiali per aver ignorato per anni i bombardamenti nel Donbass

controinformazione.info | ‘Ipocriti in parata’: John Pilger denuncia i leader mondiali per aver ignorato per anni i bombardamenti nel Donbass

26 Febbraio 2022 0 Di Luna Rossa

John Pilger, scrittore e regista, con sede nel Regno Unito, si è rivolto a Twitter per esprimere la sua opinione sulla condanna da parte dell’Occidente dell’operazione militare speciale della Russia che mira a difendere il popolo del Donbass e “smilitarizzare e denazificare” l’Ucraina.

I leader europei e statunitensi sono stati denunciati per la loro “ipocrisia” da un veterano giornalista investigativo e regista, John Pilger.

Pilger, noto per la sua visione critica della politica estera del Regno Unito, degli Stati Uniti e dell’Australia, ha fatto riferimento alla situazione nell’Ucraina orientale, dove le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk hanno combattuto per l’autodeterminazione negli ultimi otto anni, vittime di un violento conflitto con il regime di Kiev.

Le repubbliche di Lugansk e Donetsk nella regione del Donbass (LPR e DPR) hanno dichiarato la loro indipendenza dopo il colpo di stato sostenuto dagli Stati Uniti a Kiev nel 2014 che ha estromesso il presidente democraticamente eletto Viktor Yanukovich.

Successivamente, il governo golpista ha approvato leggi contro la lingua e la cultura russa, che hanno colpito la popolazione in gran parte di lingua russa delle due repubbliche del Donbass.

Da allora, il Donbass ha combattuto contro il governo ucraino, difendendo il suo diritto di voto, poiché la maggioranza della regione ha votato per Yanukovich in un’elezione certificata dall’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE). Kiev ha chiamato le regioni separatiste, dando inizio a una guerra civile contro il suo stesso popolo che dura da otto anni.
In riferimento alla situazione, Pilger ha posto una domanda nel suo tweet:
Sarebbe questo tollerato dai governanti del mondo?

Gli Stati Uniti hanno fortemente sostenuto il colpo di stato del 2014 in Ucraina, che alla fine ha portato ad anni di lotte intestine nel paese dell’Europa orientale.

Negli otto anni dall’inizio del conflitto, ben 14.000 persone sono state uccise nei combattimenti.
Il presidente russo Vladimir Putin ha riconosciuto l’indipendenza della DPR e della LPR mentre la violenza nella regione continua a crescere.

Giovedì ha annunciato l’inizio di un’operazione speciale in Ucraina finalizzata alla smilitarizzazione e alla denazificazione della vicina Russia.
La decisione è stata motivata dal deterioramento della situazione sulla linea di contatto tra le forze di Kiev e le repubbliche del Donbass, con l’esercito ucraino che la scorsa settimana ha intensificato i bombardamenti delle città e delle posizioni della DPR e LPR.

Una missione di monitoraggio dell’OSCE ha rilevato più di 2.000 violazioni del cessate il fuoco e la LPR ha affermato che l’organizzazione ha registrato la violazione dei diritti umanitari a Kiev.

Fonte: Sputnik Internationmal

Traduzione: Luciano Lago

Sorgente: controinformazione.info | ‘Ipocriti in parata’: John Pilger denuncia i leader mondiali per aver ignorato per anni i bombardamenti nel Donbass