0 11 minuti 3 anni

Trump aveva un piano per dichiarare lo stato di emergenza e restare alla Casa bianca, come dimostrano le 38 pagine presentate alla commissione di inchiesta sull’assalto al Campidoglio del gennaio 2021. E la destra Gop non si ferma: per le prossime elezioni sta minando dall’interno il sistema elettorale

Editoriale

L’ipocrisia come forma di governo

Tommaso Di Francesco

Del resto bastava guardare a 70 anni di storia per capire che gli Stati uniti, che si battono contro le ingerenze altrui, nelle crisi internazionali, abbiano costruito la distruzione della democrazia altrui, attraverso un sistema violento di ingerenza politica e militare con colpi di stato

Internazionale

In 38 pagine il piano sovversivo di Trump per restare presidente

Roberto Zanini

Il colpo di stato nero su bianco presentato alla Commissione del congresso che indaga sull’assalto a Capitol Hill del gennaio 2021. Si prevedeva di «comunicare con senatori e deputati sulle interferenze straniere e dichiarare invalido il voto elettronico in tutti gli stati». La destra intanto si è attrezzato di mezzi più sofisticati modificando le leggi e i collegi elettorali

SCIOPERO GENERALE

Sciopero generale Cgil e Uil: «Tutto il paese scenda in piazza»

Roberto Ciccarelli

Da Bari, durante una manifestazione di Cgil e Uil in preparazione dello sciopero generale di giovedì 16 dicembre contro la «legge di bilancio inadeguata» del governo Draghi, il segretario della Cgil Maurizio Landini ha lanciato l’appello: «Chiediamo a tutto il paese di scendere in piazza il 16 dicembre per cambiare: è il momento che il mondo del lavoro venga ascoltato per i problemi che ha e per lo sforzo che ha fatto durante la pandemia». Dal palco di Lamezia Terme (Catanzaro) il segretario della Uil Pierpaolo Bombardieri ha attaccato duramente il sistema dominante dei media. «Lo squadrismo non è solo quello dell’assalto alla Cgil – ha detto – Lo squadrismo è anche alcuni articoli sui giornali. Ma non ci piegano, non abbiamo paura. Ricordatelo, non ci intimorite”

QUIRINALE

Quirinale, la sponda di Renzi a Salvini

Andrea Fabozzi

La mossa dei “tutto tranne Draghi”. Il leader Iv riconosce al centrodestra il diritto di fare una proposta per il Colle. E Salvini annuncia che da lunedì farà le telefonate a tutti i partiti. Mentre Letta indica ormai chiaramente il capo del governo, senza però riuscire a scacciare la paura del voto anticipato

Italia

La salute in comune

Andrea Capocci

Amministratori locali e movimenti si incontrano a Roma per parlare di salute e territori. La regionalizzazione ha creato 21 centralismi, ma la pandemia ha insegnato che i servizi di prossimità sono i “determinanti” della salute.

Cultura

Fotografia, dalle pioniere alle visionarie

Arianna Di Genova

Nella collana Fotonote di Contrasto un cofanetto dedicato alle «Donne fotografe». Tre volumi, ognuno di 144 pagine, con 65 foto in bianco e nero che «sfogliano» gli sguardi femminili sulla realtà nel corso della Storia

Gosette Lubondo, la vita nascosta nell’abbandono

Manuela De Leonardis

Un incontro a Parigi con la giovane storyteller di Kinshasa. «”Imaginary Trip” parla dell’esperienza di un viaggio. Poi ho cominciato a riflettere sul concetto del lavoro, focalizzandomi su un luogo che ha forti legami con la comunità». Il nuovo progetto sarà a Gbadolite, nell’ex villaggio dove è nato Mobotu, fra eredità coloniale e presente

Lo sciopero rompe l’unanimismo del governo di tutti

Giovanni Paglia*

Lo sciopero generale indetto da Cgil L e Uil ha il grande merito di rompere la cappa di conformismo che avvolge il Paese. Il conflitto sociale è un fatto normale, e le istituzioni democratiche dovrebbero incanalarlo lungo percorsi non distruttivi, ma che comunque ne riconoscano funzione e ne rendano possibile la soluzione

La coalizione sociale dell’esperimento con De Magistris

Piero Bevilacqua

Durante la campagna elettorale, in appoggio a De Magistris – apparso come cuneo dirompente nel sistema dei partiti che paralizza da decenni la Calabria come l’Italia intera – si è formato un gruppo di intellettuali, dentro e fuori la regione, che ha dato voce e prospettiva ai problemi di questo territorio

Alias Domenica

Luoghi e voci per Pound

Massimo Natale

Torna da Lindau, con nuova ‘coda’, «Discrezioni»: l’autobiografia-mosaico in cui Mary ha fatto i conti (dal Tirolo) col padre, la Guerra, l’Italia, gli italiani

Le domeniche sera insieme all’Eneide, recitata dai capelloni

Roberto Andreotti

Dopo il successo ottenuto dall’Odissea la Rai affidò, ancora al regista Franco Rossi, la trasposizione del poema virgiliano (che ora compie 50 anni). Enea era interpretato da un Giulio Brogi inquieto e dubbioso, discretamente spogliato degli attributi eroici

Starnone, alfabeto sentimentale in lotta con il tempo

Matteo Palumbo

Ingarbugliato nella matassa dell’infanzia, il narratore adulto recupera una storia d’amore remota, e in essa la sua «esperienza primaria della fine»: «Vita mortale e immortale della bambina di Milano»

Progetti sonori under 35

Guido Barbieri

Come esibito dal sublime paradigma arbasiniano, persiste una retorica del candore dell’artista da giovane…

Consagra, un prato fiorito nello spazio brutale

Giuseppe Frangi

Dopo lo choc della Pop U.S.A. alla Biennale del 1964, lo scultore entrò in crisi: ne uscì con le lamine colorate, intorno a cui gira questa mostra. Dopo lo choc della Pop U.S.A. alla Biennale del 1964, Pietro Consagra entrò in crisi: ne uscì con le lamine colorate, intorno a cui gira questa mostraDopo lo choc della Pop U.S.A. alla Biennale del 1964, Pietro Consagra entrò in crisi: ne uscì con le lamine colorate, intorno a cui gira questa mostra. Turchese, rosa, blu Cimabue… Il cambio di passo, nel segno della «fragilità», rispetto al duro modernismo precedente

Bauchant, il primitivo moderno che piaceva a Le Corbusier

Federico De Melis

Un marziano il vivaista-pittore che negli anni venti interrogò l’avanguardia parigina, dai puristi dell’”Esprit Nouveau” a Wilhelm Uhde, ai Balletti Russi. Nella solitudine della nativa Turenna, Bauchant evoca il mondo antico come una specie di Apuleio illetterato e descrive la natura con poesia animistica e classificatoria

Desideria e i suoi fratelli, civiltà del vivere

Alvar Gonzalez-Palacios

Desideria Pasolini dall’Onda, scomparsa recentemente, invitava ogni anno gli amici a Palazzo Santacroce ai Catinari a Roma per il pranzo di Natale, nella (rimpianta) sobrietà degli arredi e del conversare

Sorgente: il manifesto del 12.12.2021


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.