0 2 minuti 3 anni

Gabriel Boric si prepara a guidare il Paese sudamericano. Con i suoi 35 anni, sarà il più giovane presidente della storia del Cile

l ballottaggio delle presidenziali in Cile si è rivelando favorevole a Gabriel Boric, a capo della coalizione di sinistra Convergencia Social ed ex leader delle proteste studentesche. Le urne si sono chiuse alle 18 di oggi ora locale (le 22 italiane), e con oltre l’80% delle schede scrutinate Boric è in testa con oltre il 55.5% delle preferenze contro il 44.5%% di José Antonio Kast, candidato di estrema destra del Partido Republicano. Per molti analisti si tratta di un risultato a questo punto irreversibile. Stando a quanto riportato da Amerca Elects, Kast ha ammesso la sconfitta e si è congratulato con il suo avversario. L’esito era molto incerto: al primo turno del 21 novembre, Kast aveva ottenuto il 27,9% dei voti, Boric il 25,8%. Boric, con i suoi 35 anni, sarà il più giovane presidente della storia del Cile.

America Elects
@AmericaElige
Chile, Presidential run-off election (83.0% counted) Boric (AD, left|green): 55.5% (+0.3) J.A. Kast (FSC, right): 44.5% (-0.3) (+/- vs. 68.8% counted) #Chile #Elecciones2021CL #EleccionesChile2021

Immagine

Sorgente: Cile, la sinistra di Boric trionfa alle presidenziali. Il candidato di estrema destra Kast ammette la sconfitta – Open


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Subscribe to get the latest posts sent to your email.