Pagine Esteri, 22 novembre 2021 – Sono andati avanti tutta la notte gli scontri tra giovani palestinesi e poliziotti a Gerusalemme Est. A Shuaffat, dove viveva l’uomo che ieri mattina ha ucciso un israeliano e ferito altri 3, i reparti antisommossa hanno caricato i palestinesi che manifestavano con lanci di pietre contro gli arresti operati da Israele. Mentre decine di israeliani di estrema destra hanno tentato di organizzare un raduno sul luogo della sparatoria e di arrivare allo scontro con i palestinesi. La tensione a Gerusalemme Est resta alta, a causa della minaccia di espulsione delle famiglie palestinesi del quartiere di Sheikh Jarrah.