controinformazione.info | Quello che dicono non c’entra con la realtà”: il ministro ungherese castiga l’Occidente

controinformazione.info | Quello che dicono non c’entra con la realtà”: il ministro ungherese castiga l’Occidente

30 Novembre 2021 0 Di ken sharo

 QUELLO CHE DICONO NON C’ENTRA CON LA REALTÀ”: IL MINISTRO UNGHERESE CASTIGA L’OCCIDENTE

 

di Victor Kulakov.

Il ministro degli Esteri ungherese ha attaccato gli Stati Uniti e i paesi dell’Europa occidentale per aver diffuso notizie false e bugie sull’Ungheria e aver cercato di dargli lezioni. Ha anche criticato aspramente la loro ipocrisia nei confronti della Russia.

Sullo sfondo dell’organizzazione da parte di Washington di un vertice virtuale per la democrazia , il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ritiene che l’Ungheria, che non è invitata, non abbia bisogno di consigli sullo stato del suo Paese, preso di mira da false informazioni.

“ Siamo uno Stato con una storia millenaria, una storia cristiana millenaria. La nostra storia è piena di battaglie per la libertà e la sovranità. Non abbiamo bisogno di un attore o di un fattore esterno per valutare lo stato della nostra democrazia » , ha affermato in un’intervista a RT Television .

Ha sottolineato che l’Ungheria non era uno studente che doveva essere “ pronto per un esame di laurea ”.

Un Paese orgoglioso della sua democrazia e della sua storia
“ Non abbiamo bisogno di un arbitro. Siamo consapevoli della nostra situazione. Siamo orgogliosi della nostra democrazia, delle nostre battaglie per la libertà nel corso della nostra storia, siamo orgogliosi degli ultimi 1000 anni e non abbiamo bisogno di nessuno che lo confermi ” , ha aggiunto il ministro.

Ha detto che quanto è stato detto sull’Ungheria negli Stati Uniti ” non ha nulla a che fare con la realtà “.
“ Non sto dicendo che sia questo sia un problema. Siamo diversi e possiamo pensare in modi diversi. Per me l’unico problema in questo senso è la mancanza di rispetto reciproco, perché rispettiamo la decisione dei cittadini americani, rispettiamo il fatto che vogliono andare avanti, rispettiamo la loro scelta di presidente. Ma non c’è tale rispetto per l’Ungheria ” , ha continuato.

Il sig. Szijjarto ritiene che il suo Paese sia, al contrario, oggetto di molte ” bugie ” e ” fake news “.

Un’Ungheria che “fa quello che dice”

Gli Stati Uniti hanno invitato 110 paesi al Summit sulla democrazia. L’Ungheria è l’unico Stato dell’Unione Europea a non essere invitato, così come Russia e Cina.

Ha anche accusato i paesi occidentali di enorme ipocrisia nei confronti della Russia:

“ È un’ipocrisia immensa perché abbiamo quanto segue: Grandi paesi – paesi grandi e forti – possono permettersi di parlare in modo diverso di quello che fanno. I piccoli paesi non possono ”.
Secondo lui, l’Ungheria è diversa perché “fa quello che dice”.

Orban assieme al ministro degli Esteri

“ Non possiamo permetterci di parlare in modo diverso di quello che facciamo. Mentre gli europei occidentali dicono una cosa e ne fanno un’altra ” , ha sottolineato.

Ha citato come esempio il loro atteggiamento nei confronti di Mosca: ” criticano sempre la Russia “, ma con essa fanno affari. Questo vale per la Cina nella stessa misura.

L’indipendenza ungherese infastidisce l’UE
L’Ungheria è stata la bestia nera dell’Unione europea negli ultimi anni. Nel 2015, il suo primo ministro Viktor Orban ha chiuso i suoi confini ai migranti rifiutandosi di costruire ” una società post-nazionale e post-cristiana ” e cercando di preservare la cultura nazionale.

Le sue politiche anti-Lgbt hanno alimentato il fuoco delle critiche. L’adozione questa estate di una legge che vieta qualsiasi pubblicità o contenuto editoriale volto a promuovere “l’ omosessualità, il cambio di sesso o un’alternativa al sesso alla nascita tra i minori di 18 anni ” ha scandalizzato l’UE.

Il primo ministro lussemburghese Xavier Bettel, di cui si presume la sua omosessualità, ha affermato che il suo omologo ungherese ha superato la ” linea rossa “.
Il primo ministro olandese Mark Rutte ha espresso commenti più taglienti quando ha affermato che l’Ungheria ” non ha nulla a che fare con l’UE “.

“ Metteremo in ginocchio gli ungheresi. Devono condividere con noi i valori dell’Unione europea ” , ha affermato.

fonte: https://fr.sputniknews.com

Traduzione: Gerard Trousson

Sorgente: controinformazione.info | Quello che dicono non c’entra con la realtà”: il ministro ungherese castiga l’Occidente