Lega Araba condanna la decisione israeliana di etichettare le ONG palestinesi come gruppi terroristici – Quds News Network

Lega Araba condanna la decisione israeliana di etichettare le ONG palestinesi come gruppi terroristici – Quds News Network

25 Ottobre 2021 0 Di ken sharo

Il Cairo (QNN)- Il Segretariato Generale della Lega Araba ha condannato domenica la decisione di Israele di designare sei ONG palestinesi per i diritti umani come gruppi terroristici, affermando che tale mossa mira a soffocare il lavoro sui diritti umani.

Il Segretariato Generale della Lega Araba in una dichiarazione rilasciata ieri ha sottolineato che una tale mossa afferma la natura coloniale, razzista e terroristica dell’occupazione israeliana, le sue politiche e pratiche, affermando che la mossa è un altro anello della catena di indebolimento del diritto al lavoro per i diritti civili e umani nei territori palestinesi occupati.

Ha inoltre condannato le politiche e le pratiche dell’occupazione israeliana, compresa la sua recente decisione contro i difensori dei diritti umani e le organizzazioni nei territori palestinesi occupati, che, come ha affermato, mira a soffocare il lavoro sui diritti umani e ad impedire il monitoraggio e la documentazione delle violazioni in corso nei territori occupati. territori che richiedono responsabilità.

Venerdì , il governo di occupazione israeliano ha dichiarato che sei importanti ONG palestinesi sono affiliate al Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (FPLP): Addameer, Al Haq, Bisan Center, DCI-P, Samidoun e UAWC.

Secondo la legge israeliana, l’appartenenza a organizzazioni terroristiche è punibile da cinque a sette anni di carcere, mentre aiutarli è punibile con cinque anni, e lodarli o promuoverli può comportare una pena detentiva di tre anni.

La legge israeliana consente inoltre alle autorità di confiscare i beni di qualsiasi “organizzazione terroristica” e di limitare il suo uso dello spazio.

Lo stato di occupazione ha preso di mira i dissidenti della società civile per decenni. All’inizio degli anni 2000, tuttavia, una serie di organizzazioni, finanziatori e politici di destra hanno cercato di sostenere la brutale repressione dei palestinesi da parte del governo israeliano accelerando l’attacco ai dissidenti della società civile mentre aumentavano gli abusi di Israele.

Tra la metà e la fine degli anni, diverse organizzazioni israeliane per i diritti umani sono state sotto attacco organizzato, inclusi gruppi come B’tselem, Yesh Din.

Nel 2019, le autorità israeliane hanno espulso il direttore di Human Rights Watch in Palestina, Omar Shakir, cittadino americano dopo aver revocato il visto di lavoro, accusandolo di sostenere il movimento BDS.

La decisione israeliana di venerdì ha scatenato una rapida reazione in tutto il mondo, con l’UE, le ONG ebraiche statunitensi, i democratici progressisti e le organizzazioni internazionali per i diritti umani che hanno espresso critiche.

Sorgente: Lega Araba condanna la decisione israeliana di etichettare le ONG palestinesi come gruppi terroristici – Quds News Network