il manifesto del 07.10.2021 – il manifesto

il manifesto del 07.10.2021 – il manifesto

7 Ottobre 2021 0 Di Luna Rossa

«Escano Letta e Conte». Salvini ripete di voler restare al governo, ma torna all’attacco sulla riforma del catasto e rilancia sulle cartelle esattoriali e sull’apertura delle discoteche. Draghi lo gela: «Il governo va avanti, non segue il calendario elettorale»

Editoriale

La sinistra del piccolo mondo antico

Norma Rangeri

Purtroppo non basta un passato di impegno politico e una militanza nel territorio per convincere gli elettori a sostenere organizzazioni che, alla prova dei fatti, non superano lo zero virgola di voti

Economia

Tasse, la prossima crisi per finta arriverà sull’Iva o sulle esenzioni fiscali

Roberto Ciccarelli

Sceneggiate leghiste e il draghismo del “governo di tutti”. Sono innumerevoli gli scogli di una riforma che ha preannunciato un nuovo “monitoraggio” del catasto dal 2026. Il ministro dell’economia Franco: “Sugli estimi catastali solo una mappatura, tra cinque anni sarà usata da chi vuole”. Le destre considerano un “salasso” ciò che la sottosegretaria all’economia Guerra definisce un “intervento molto modesto”. Magia delle iperboli in una politica sospesa. Per sempre?

OMICIDI BIANCHI

Luana, una morte sempre più assurda

Riccardo Chiari

Indagini chiuse, accertata la rimozione delle sicurezze sull’orditoio killer, dolosamente manomesso per ottenere l’8% di produzione in più. Ma senza vantaggi economici: “Era usato solo per la campionatura, e non avrebbe generato alcun guadagno per l’azienda”.

Lavoro

Gkn, la “legge operaia” oggi a Montecitorio. E le tute blu sotto il Mise

Riccardo Chiari

La presentazione della pdl dei giuristi progressisti a mezzogiorno nella sala stampa della Camera. In parallelo un centinaio di lavoratori in presidio al Pantheon e poi sotto gli uffici del ministero in via Molise, dove c’è l’incontro fra istituzioni, sindacati e azienda. Ma con quest’ultima a distanza: “Disponibili solo in modalità telematica”.

Europa

Autonomia strategica europea, Draghi e Macron premono

Anna Maria Merlo

Il premier italiano: «Il ritiro dall’Afghanistan e il contratto tra l’Australia e la Francia per la fornitura di alcuni sottomarini nucleari scartati, sono due messaggi molto chiari, che ci dicono che la Nato sembra meno interessata dal punto di vista geopolitico all’Europa e alle sue zone di interesse e ha spostato le aree di interesse ad altre parti del mondo»

Visti e memoria, prosegue la crisi diplomatica Francia-Algeria

Stefano Mauro

Macron prova ad allentare le tensioni: «La storia di troppi nostri compatrioti è intrecciata con quella dell’Algeria per far finta che non sia successo nulla». Ma la società civile algerina è in fibrillazione e il governo ha richiamato il suo ambasciatore

Le armi di Modi ai militari birmani

Alessandro De Pascale, Emanuele Giordana

Nel luglio 2021 la Bharat Electronics, in mano al governo di Delhi, ha venduto alla giunta birmana i suoi «sistemi automatizzati». Tra i partner dell’azienda le italiane Elettronica SpA e Beretta

Cultura

Ombre e luci intorno alla caduta del Muro di Berlino

Arianna Di Genova

Martina Zaninelli parla del progetto «Brotherland» alla nona edizione del festival Castelnuovo Fotografia. «La riunificazione della Germania per alcuni è stata liberatoria, ma per altri ha significato la perdita di una prospettiva sociale e politica». «Perché migliaia di cittadini della ex Ddr applaudirono alle violenze neonazi contro i lavoratori stranieri?»

Il Nobel per la chimica a List e MacMillan per lo sviluppo dei «catalizzatori»

Andrea Capocci

Il riconoscimento è andato al tedesco Benjamin List e al britannico David MacMillan, entrambi cinquantatreenni. I catalizzatori, fondamentali per la produzione industriale, sono sostanze chimiche che facilitano le reazioni chimiche, senza però entrare a far parte del prodotto della reazione stessa. Nella marmitta catalitica dell’automobile, per esempio, assume questo nome in quanto essa stimola le reazioni che trasformano almeno parzialmente i gas di scarico tossici in gas innocui

Visioni

«A Chiara», la ribellione contro il silenzio di una ragazzina

Cristina Piccino

In sala da oggi, 7 ottobre, il nuovo film di Jonas Carpignano, un romanzo di formazione tra caparbietà, angoscia, forza d’animo della protagonista, in cui il regista ritrova il paesaggio di Gioia Tauro dei precedenti, in una immagine che contrasta lo stereotipo mafioso

Essere un’opera d’arte vivente per superare i confini

Antonello Catacchio

Diretto da Kaouther Ben Hania, « L’uomo che vendette la sua pelle». La regista si muove con discreta naturalezza, capace di districarsi tra le mostre d’arte e quel mondo, ma anche in grado di cogliere la realtà complessa degli arabi in generale e dei rifugiati in particolare

Uomini e pesci nel tempo dell’oceano

Giuseppe Gariazzo

Il festival torinese che fin dagli esordi si è posto la missione di indagare tematiche ambientali e ecologiche divenute nel tempo di sempre più stretta attualità. Tra i documentari del concorso, un’opera di attenta osservazione del reale come «Fish Eye» e una di militanza anarchica come «Fuck for Forest – First Year»

Piero Li Donni

Redazione Visioni

Oggi giovedì 7 ottobre, alle 21:30, il regista sarà al cinema Beltrade per presentare il suo ultimo film, «La nostra strada»

Il cartellone, tra «JFK», Burton e Muccino seriale

Redazione Visioni

In programma dal 14 al 24 ottobre, una selezione composita, che mescola molte proposte e presenze diverse, che fa incontrare nelle sue giornate, Tarantino, Tim Burton (entrambi premio alla carriera), Claudio Baglioni, Luca Guadagnino, Zerocalcare, Ligabue e i Manetti

Partiti inesistenti, un voto di «rispetto»

Pino Ippolito Armino

Il successo delle destre e, in particolare, di Forza Italia che conquista oltre il 17% dei consensi ha fatto addirittura dire a qualcuno dei suoi principali esponenti che dalla Calabria riparte il progetto di Berlusconi

ExtraTerrestre

La ricetta campesina per il clima

Marta Gatti

Sovranità alimentare e agroecologia, in vista della Cop26 di Glasgow è questa la ricetta dei piccoli produttori di Via Campesina. Che denunciano lo strapotere delle imprese e l’accesso negato alle terre

Sorgente: il manifesto del 07.10.2021 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •