Le prove fragili dietro la spinta del CDC a vaccinare i bambini – WSJ

21 Luglio 2021 0 Di marco zinno

Un numero enorme di politiche governative e private che colpiscono i bambini si basa sul  numero: 335.

Questo è il numero di bambini sotto i 18 anni che sono morti con un codice di diagnosi Covid nel loro record, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. Eppure il CDC, che conta 21.000 dipendenti, non ha studiato ogni decesso per scoprire se il Covid lo abbia causato o se abbia coinvolto una condizione medica preesistente.

Senza questi dati, il Comitato consultivo del CDC sulle pratiche di immunizzazione ha deciso a maggio che i benefici della vaccinazione a due dosi superano i rischi per tutti i bambini dai 12 ai 15 anni. Ho scritto centinaia di studi medici sottoposti a revisione paritaria e non mi viene in mente editore della rivista che accetterebbe l’affermazione secondo cui 335 decessi sono stati causati da un virus senza dati che indichino se il virus fosse accidentale o causale e senza un’analisi dei fattori di rischio rilevanti come l’obesità.

Il mio team di ricerca presso la Johns Hopkins ha lavorato con l’organizzazione no profit FAIR Health per analizzare circa 48.000 bambini sotto i 18 anni con diagnosi di Covid nei dati dell’assicurazione sanitaria da aprile ad agosto 2020. Il nostro rapporto ha rilevato un tasso di mortalità pari a zero tra i bambini senza una condizione medica preesistente come la leucemia. 

Se questa tendenza regge, ha implicazioni significative per i bambini sani e se hanno bisogno di due dosi di vaccino. La National Education Association ha discusso se sollecitare le scuole a richiedere la vaccinazione prima di tornare a scuola di persona. Come possono loro o chiunque altro discutere la questione senza i dati giusti?

Nel frattempo, abbiamo già visto numeri di morti di Covid gonfiati negli Stati Uniti rivisti al ribasso. Il mese scorso la contea di Alameda, in California, ha ridotto il bilancio delle vittime di Covid del 25% dopo che i funzionari statali della sanità pubblica hanno insistito sul fatto che i decessi fossero attribuiti a Covid solo se il virus era un fattore diretto o contribuente.

Le organizzazioni e i politici desiderosi di vaccinare ogni americano vivente stanno seguendo il CDC senza comprendere i limiti della metodologia. 

La direttrice del CDC Rochelle Walensky ha affermato che vaccinare un milione di adolescenti preverrebbe 200 ricoveri e un decesso in quattro mesi. Ma il rapporto di ricovero per adolescenti Covid dell’agenzia, come il suo conteggio dei decessi, non distingue sul sito se un bambino è ricoverato per Covid o con Covid. Il successivo Morbidity and Mortality Weekly Report di tale analisi ha rivelato che il 45,7% “è stato ricoverato in ospedale per motivi che potrebbero non essere stati principalmente correlati” al Covid-19.

Sorgente: Le prove fragili dietro la spinta del CDC a vaccinare i bambini – WSJ