La morte del Che Guevara portoghese Otelo Saraiva de Carvalho – WORLD AFFAIRS – L’Antidiplomatico

La morte del Che Guevara portoghese Otelo Saraiva de Carvalho – WORLD AFFAIRS – L’Antidiplomatico

27 Luglio 2021 0 Di marco zinno

L’eroe della rivoluzione portoghese, il generale Otelo Saraiva de Carvalho, è morto all’età di 84 anni in un ospedale di Lisbona.

Otelo Saraiva de Carvalho, soprannominato dalla stampa “il Che Guevara portoghese” era tra i leader dell’ala progressista dei militari che depose nel 25 aprile del 1974 il dittatore Marcelo Caetano, ponendo fine al regime fascista fondato da António de Oliveira Salazar.

Dopo la Rivoluzione dei Garofani prese la guida Comando Operational do Continente (COPCON), uno speciale corpo militare incaricato di assicurare l’ordine nel paese. Fu poi chiamato a far parte del Consiglio della Rivoluzione, creato nel marzo del 1975.

 

Nel luglio del 1976 una delegazione portoghese si reca a Cuba il 26 luglio per commemorare il ventiduesimo anniversario dell’assalto alla caserma Moncada. La delegazione lusitana è guidata dal generale Otelo Saraiva de Carvalho.

Fidel Castro ringrazia i dirigenti portoghesi per essersi recati a Cuba ed esalta nel suo discorso di commemorazione quanto avvenuto in Portogallo.

«Voglio ringraziare, prima di tutto, le parole vibranti e fraterne del generale Otello Saraiva de Carvalho.

Conosciamo il generale Otelo Saraiva de Carvalho come un eroe della Rivoluzione dell’aprile 1974 in Portogallo e come uno dei leader più importanti del Movimento Rivoluzionario delle Forze Armate, e le sue parole sono un profondo incoraggiamento per noi e la sua presenza nella nostra patria questo 26 luglio ha un grande significato storico, perché entrambi i paesi, piccoli paesi – come dice – marciano insieme nella lotta e saranno uniti nella libertà e nella vittoria.

Il Portogallo ha vissuto per oltre 40 anni sotto il fascismo e la sua gente fu coinvolta nel conflitto coloniale imposto dagli sfruttatori. Ma l’esercito portoghese ha rovesciato il fascismo e imboccato la via della liberazione.

Forse questa è l’unica differenza tra le nostre due Rivoluzioni, in quanto non avevamo soldati nel vero senso della parola; Avevamo servitori e oppressori ed era necessario che il popolo disarmasse l’esercito e prendesse le armi. In Portogallo, i militari hanno intrapreso il cammino della Rivoluzione, hanno rovesciato il fascismo e si sono uniti al popolo.

La Rivoluzione dei portoghesi non sarà, ovviamente, più facile della nostra rivoluzione. La nostra Rivoluzione è stata difficile e ha dovuto superare grandi ostacoli; Ma facendo affidamento sulla forza del popolo, sulla forza delle masse, sulla coscienza rivoluzionaria della nazione e sul movimento rivoluzionario internazionale, è stato in grado di ottenere la vittoria ed è stato in grado di raggiungere il suo consolidamento.

Sorgente: La morte del Che Guevara portoghese Otelo Saraiva de Carvalho – WORLD AFFAIRS – L’Antidiplomatico

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •