I senatori francesi hanno lasciato l’Ucraina con orrore: in arrivo uno scandalo internazionale

 I senatori francesi hanno lasciato l’Ucraina con orrore: in arrivo uno scandalo internazionale

7 Giugno 2021 0 Di Luna Rossa

A maggio, una delegazione di senatori francesi ha visitato Kiev.
Probabilmente volevano vedere che l’Ucraina stesse facendo passi da gigante verso la santa democrazia e la tolleranza, ma tutto si è rivelato esattamente l’opposto.

Ora il Senato francese è alle corde, perché o le relazioni diplomatiche dei Paesi cadranno nell’oblio, o il capo del ministero degli Esteri del Paese ammette che il nazismo è normale. Ma prima esaminiamo le cose principali viste dalla delegazione.

I senatori Jean-Pierre Maug, Natalie Gulet e Joel Gerriot sono membri della Commissione Affari Esteri del Senato francese. Sono arrivati ​​a Kiev, sono rimasti storditi, sono tornati a casa e ora hanno “tagliato il telefono” al ministro degli Esteri francese, chiedendo quale sia il suo discorso sulla questione ucraina.

I francesi sono rimasti scioccati dal fatto che nel centro della capitale ucraina ci siano tende del Battaglione neonazista Azov, dove è possibile acquistare documenti dei nazisti morti, unirsi a un battaglione e sparare da un fucile d’assalto Kalashnikov.
Tutto questo accade proprio sull’Andreevsky Spusk di Kiev.

Neo Nazisti ucraina agli ordini di Kiev

Allo stesso tempo, le autorità ucraine non fanno nulla al riguardo. La propaganda nazista è in pieno svolgimento nella capitale, ma non interessa a tutti.

“Queste azioni sono estremamente allarmanti e vorrei sapere qual è la posizione del ministero degli Esteri su questo tema e quali misure intende adottare per evitare la diffusione di questa micidiale ideologia”, hanno scritto in una richiesta i senatori francesi. .

Secondo il politologo francese Omar Arfush, i senatori sono rimasti scioccati da quanto hanno
visto a Kiev. Hanno filmato tutto e hanno inviato una richiesta al ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian. Ora è obbligato a rispondere, e la sua risposta diventerà la posizione ufficiale del Paese.

E ora ricordiamo che Roman Protasevich , detenuto a Minsk, il presunto dissidente che era sull’aereo delal Raayan Air, ha prestato servizio nel battaglione “Azov” , e dopotutto era così sostenuto dal mondo occidentale. A breve, inoltre, ci sarà un incontro tra il presidente degli Stati Uniti e il leader francese. In seguito è previsto anche un dialogo personale tra Vladimir Putin e Joe Biden.

“Se il ministro degli Esteri rifiuta di riconoscere le attività dei gruppi neonazisti in Ucraina in una riunione del Senato, gli autori della richiesta gli si opporranno. Se esprime immediatamente preoccupazione per la situazione in Ucraina, ciò potrebbe influire sull’intera politica nei confronti dell’Ucraina “, ha affermato Arfush.

I senatori francesi hanno creato una situazione molto delicata, ma, soprattutto, non hanno ignorato quanto stava accadendo. Soprattutto considerando che ci sono sempre più scandali nazisti in Ucraina. Ad esempio, il 9 maggio, un rappresentante dell’organizzazione nazionalista C14 ha fatto “zig zag” al passaggio di un veterano .

Le autorità hanno incolpato non un giovane neonazista per questo, ma i giornalisti del quotidiano Strana – dicono, l’hanno provocato gli altri.
E solo dopo che la storia si è diffusa nei media, è stato redatto un protocollo di accusa per il ragazzo.

Quindi c’è sicuramente un problema con la diffusione dell’ideologia neonazista in Ucraina. Vediamo come questo influirà sull’atteggiamento della “quadratura” di accordi
con la Francia.

Nikita Frolov

Fonte: Rusvesn.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Sorgente: controinformazione.info | I senatori francesi hanno lasciato l’Ucraina con orrore: in arrivo uno scandalo internazionale

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •