Grillo e D’Alema dalla parte della Cina

Grillo e D’Alema dalla parte della Cina

16 Giugno 2021 0 Di Luna Rossa

 

Il garante M5S ospita sul blog un intervento contro le posizioni del G7, l’ex premier rilascia un’intervista alla Tv cinese sui meriti di Pechino

Biden avvisa la Cina ma Pechino liquida il G7

«Negli ultimi due giorni abbiamo assistito a una parata ideologica come non se ne vedevano dalla caduta del muro di Berlino. Il G7 prima e la riunione della Nato poi hanno colto l’occasione per sparare a palle incatenate contro il “nemico”». È un passaggio dell’articolo scritto dal docente di Antropologia filosofica e Filosofia morale presso l’Università degli Studi di Milano, Andrea Zhok, e pubblicato sul Blog di Beppe Grillo. L’accademico è molto critico e cita anche il premier italiano.

Il post sul blog di Grillo

«Il messaggio veicolato dai leader occidentali, capitanati dal “mite” Biden (figuriamoci se era un guerrafondaio) è che ci siamo “noi”, l’Occidente, e poi ci sono “loro”, gli “altri”, dalla cui aggressività ci dobbiamo difendere e che minacciano “i nostri valori”. A più riprese, vari leader, dal segretario della Nato Stoltenberg al presidente Draghi hanno ripreso questo punto: “dobbiamo difendere i nostri valori”», prosegue Zhok.

Le parole di Di Maio

La presa di posizione fa il paio con la visita all’Ambasciata cinese a Roma che il garante del M5S ha effettuato quattro giorni fa. Sulle mosse di Grillo, si è pronunciato anche il ministro degli Esteri ed esponente pentastellato di primo piano Luigi Di Maio: «Come ministro degli Esteri rappresento la Nazione. Non c’è nessuna volontà del M5s di mettere in discussione le scelte dell’Italia in politica estera o sulle alleanze, non vedo un disallineamento», ha spiegato il ministro degli Esteri. «Anche Conte è stato chiaro, l’asse portante del Movimento è l’alleanza atlantica e l’Ue, questa è la linea sempre portata avanti. Poi ci possono essere delle considerazioni, ma non credo che la visita di Grillo all’ambasciata cinese ha stravolto le sorti della politica estera».

L’endorsement di D’Alema

In queste ore New China Tv rilancia poi l’intervista effettuata tre giorni fa all’ex premier e segretario del Pds Massimo D’Alema in cui elogia i meriti storici della Repubblica popolare: «Il mondo occidentale è diverso dalla Cina», dichiara D’Alema, «ma io credo che in questo momento lo sforzo principale debba essere quello di riprendere la via di una forte collaborazione. Per usare un’espressione antica, il grande problema di oggi è come ricostruire le condizioni di una coesistenza pacifica fra sistemi diversi e di una collaborazione efficace per affrontare le sfide comuni. Nel corso di un periodo di tempo molto breve la Cina ha compiuto uno straordinario salto verso la modernità, il progresso, è il grande merito storico del partito comunista. Credo che la cosa più importante che la Cina è riuscita a fare è fare uscire almeno 800 milioni di persone dalla povertà, mai nessun Paese nella storia dell’umanità è riuscito a realizzare una così immensa trasformazione della vita delle persone».

 

Sorgente: Grillo e D’Alema dalla parte della Cina – Il Sole 24 ORE

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •