Licenziata per aver regalato due gamberetti: il giudice la reintegra- Corriere.it

Licenziata per aver regalato due gamberetti: il giudice la reintegra- Corriere.it

20 Maggio 2021 0 Di Luna Rossa

Valore della merce: 21 centesimi. La donna, addetta nel reparto pescheria di Unicoop, aveva dato a un clienti i gamberetti che li aveva richiesti per un test allergico. Il problema della bilancia

Aveva «regalato» due gamberetti. Valore: 21 centesimi. Per questo, la signora Manuela, addetta del reparto pescheria di un supermercato di Firenze, era stata licenziata. Per la precisione, aveva dato a un cliente due gamberetti, richiesti per fare un test allergico. La commessa non li aveva fatti pagare. Ora, dopo una causa, il tribunale del lavoro di Firenze ha reintegrato la donna nel posto di lavoro e ha condannato Unicoop a pagarle dodici mensilità, più rivalutazione e interessi. La vicenda è stata resa nota dal sindacato di base Usb.

Il problema della bilancia

Il fatto è successo nella Coop di via Carlo del Prete nel quartiere del Ponte di Mezzo a Firenze. Dopo che il cliente fece richiesta di due gamberetti per prove allergiche, spiega il sindacato nella nota, «la lavoratrice li chiude in una busta scrivendoci sopra a penna ”per test allergico”, senza prezzare la merce. Lo aveva già fatto in passato su ordine della vecchia capo reparto». Peraltro – precisa Usb – «la bilancia quasi non rileva il peso» dei gamberetti e su questo «sarà poi fatta successivamente una prova». Del fatto poi «viene a conoscenza la dirigenza del supermercato Coop di via Carlo Del Prete, fino ad arrivare al licenziamento che verrà comunicato alla dipendente, la vigilia di Natale del 2019».

 

 

A casa sola con due figlie piccole

La commessa rimane a casa senza lavoro, sola con due figlie piccole, tra l’incredulità dei colleghi che si rivolgono alla sigla Usb, quindi il licenziamento viene impugnato. C’è il processo e la sentenza del giudice Vincenzo Nuvoli ordina alla Unicoop la reintegrazione dell’addetta alle vendite. Usb sottolinea che la decisione del giudice rende «dignità e rispetto» alla lavoratrice, «dignità per le proprie figlie e per se stessa» e fa notare che il giudice è lo stesso che a suo tempo «aveva condannato Unicoop Firenze per il nuovo regolamento aziendale inerente alla procedura di vestizione e svestizione il ”tempo tuta”» riguardo a dover considerare il conteggio temporale necessario per questa operazione nell’orario di lavoro.

Sorgente: Licenziata per aver regalato due gamberetti: il giudice la reintegra- Corriere.it

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •