CAMPAGNA INTERNAZIONALE PER IL TRATTAMENTO IMMADIATO DI ALI OSMAN KOSE

19 Maggio 2021 0 Di marco zinno
Potrebbe essere un'immagine raffigurante bambino e in piedi
Ci sono migliaia di prigionieri politici in Turchia, molti sono malati mentalmente e fisicamente in modo grave, a causa della disumana politica carceraria e isolamento. Ali Osman Köse è uno di questo. È un prigioniero politico detenuto a causa delle sue idee politiche da 37 anni, 21 anni di cui ha già trascorso in isolamento nei cosiddetti carceri di tipo F.
La sua salute è gravemente danneggiata non solo per il lungo periodo di reclusione, ma anche per le gravi torture che ha dovuto sopportare durante l’arresto sotto la dittatura militare del 1980. Oltre a molti altri problemi psico-fisici, ora è anche affetto da cancro ai reni.
Con diversi pretesti gli viene negata un’operazione vitale (rimozione del tumore di 9 cm). L’ospedale statale di Tekirdag non opera perché non ha più parenti di primo grado che possono assisterlo per l’assistenza necessaria una settimana dopo la grave operazione. L’ospedale universitario di Trakya gli nega l’intervento non per questo, ma con il pretesto della pandemia e con la motivazione che l’ospedale non ha più capacità.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante bambino e in piedi
Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •