Soldati israeliani uccidono un imam palestinese in Cisgiordania | il manifesto

20 Marzo 2021 0 Di Luna Rossa

Territori occupati. L’uomo è stato colpito alla testa da un prioiettile durante le proteste contro una nuova colonia

Michele Giorgio | Gerusalemme

Era l’imam della moschea di Beit Dajan, Atef Hanaisheh, il palestinese 45enne ucciso ieri dall’esercito durante le proteste per la prossima costruzione dell’ennesimo avamposto coloniale israeliano in Cisgiordania. L’uomo è stato colpito alla testa da un proiettile ed è morto durante il trasporto all’ospedale. Ai funerali hanno partecipato centinaia di abitanti di Beit Dajan, il corpo è stato avvolto dalla bandiera nazionale palestinese. Secondo il portavoce militare, i soldati hanno risposto facendo fuoco a una «manifestazione violenta» e a un nutrito lancio di sassi. Quella di ieri è stata una giornata di raduni e proteste palestinesi anche a Gerusalemme Est. A Sheikh Jarrah centinaia di manifestanti, tra i quali diversi attivisti israeliani, hanno bloccato il traffico e scandito slogan contro l’occupazione di case arabe da parte di famiglie di coloni. Altra dimostrazione alle porte di Silwan dove, denunciano gli abitanti, le autorità israeliane si preparerebbero a demolire un centinaio di case palestinesi «abusive» in modo da allargare il «parco archeologico biblico» della Città di Davide costruito e gestito da una società vicina al movimento dei coloni.

Sorgente: Soldati israeliani uccidono un imam palestinese in Cisgiordania | il manifesto

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •