il manifesto del 02.03.2021 – il manifesto

il manifesto del 02.03.2021 – il manifesto

2 Marzo 2021 0 Di Luna Rossa

 

Draghi decide da solo: a gestire l’emergenza Covid, al posto del commissario Arcuri, sarà il generale Figliuolo. Obiettivo accelerare la campagna vaccinale, ma i dati non lasciano ben sperare. Il ministro Speranza tenuto all’oscuro fino all’ultimo, lo stesso i partiti, ma Salvini e Renzi si intestano la vittoria

Lombardia a rilento, nel piano Bertolaso entrano i privati

Roberto Maggioni

La Regione si avvarrà di strutture come il gruppo San Donato, il San Raffaele, la Multimedica, l’Auxologico, l’Humanitas. Le regole d’ingaggio e i contratti non sono ancora stati definiti ma si parla di 12-15 euro a dose somministrata. Per fare un paragone, ai medici di base vanno circa 8 euro di rimborso. Nuova ordinanza: arancione rinforzato anche a Cremona, provincia di Como e 50 Comuni

SCUOLA

La scuola resta un ostaggio nel Far West delle regioni

Roberto Ciccarelli

Ancora divisioni alla cabina di regia sulle misure anti-Covid a Palazzo Chigi. Il nodo maggiore è quello sulla scuola. Continuano le proteste dei movimenti “Priorità alla scuola” e “Fuori dagli schermi”: “Basta considerare la scuola come un caproespiatorio”. Una sentenza della Corte Costituzionale del 24 febbraio potrebbe rimettere in ordine il caos che ha fatto a pezzi il sistema dell’istruzione nell’anno della pandemia

EUROPA

L’Ue accelera sul pass vaccinale

Anna Maria Merlo

Verso «un certificato per una riapertura comune sicura», ma resta il nodo delle discriminazioni. Il 17 marzo verrà annunciato un “pacchetto” in vista di una riapertura dei viaggi. Il garante italiano della Privacy avverte: serve prima una legge nazionale

LAVORO

Alitalia, i lavoratori contro lo “spezzatino”. Slitta l’incontro con l’Ue

Riccardo Chiari

I sindacati di categoria del trasporto aereo, dai confederali all’Usb, avvisano l’esecutivo di Mario Draghi: “La compagnia deve restare un comparto unico”. Nuovo incontro “interlocutorio” a Palazzo Chigi fra il premier e i ministri interessati al caso, rinviato a venerdì il summit con la commissaria europea alla concorrenza Vestager.

EUROPA

«Achtung», il programma Spd è di sinistra

Sebastiano Canetta

Nelle 48 pagine del candidato cancelliere Olaf Scholz per le elezioni del prossimo 26 settembre: salario minimo a 12 euro, reddito di cittadinanza e patrimoniale per i super-ricchi

Bufera sul Barcellona: arrestato Bartomeu

Nicola Sellitti

L’ex presidente del club catalano travolto dal Barcagate: secondo l’accusa aveva assunto una società esterna, la I3 Ventures, per creare contenuti diffamatori sul web e sui social contro i contestatori della linea dirigenziale

CULTURA

Pitchaya Sudbanthad, nella partitura della memoria

Simone Pieranni

A colloquio con lo scrittore thailandese che nel suo esordio letterario, «Sotto la pioggia» edito da Fazi e in libreria dal 4 marzo, si interroga su molti nodi del presente. «La globalizzazione ha fatto in modo che le cose esistano fuori dal tempo e dallo spazio. Posso camminare tra templi antichi e grattacieli, così come in certe zone di Bangkok come fossi a Brooklyn»

Viaggio in compagni di creature ibride

Teresa Macrì

Alla Collezione Maramotti, la personale dell’artista ruby onyinyechi amanze di origini nigeriane (ma che dice di non identificarsi in nessun paese in particolare). Al momento, la rassegna è in attesa di riapertura per il passaggio in arancione dell’Emilia Romagna

Dipesh Chakrabarty e l’ecologia radicale

Gennaro Avallone

«La sfida del cambiamento climatico. Globalizzazione e Antropocene», un volume dello studioso indiano appena edito per ombre corte e a cura di Girolamo De Michele

VISIONI

A qualunque costo, al via il festival

Stefano Crippa

Dal Casinò la prima conferenza stampa con Amadeus, Fiorello e il direttore di Rai1 Coletta: «Sarebbe stato un grave vulnus per il servizio pubblico non realizzarlo»

Le sette vite di Ghemon

Stefano Crippa

Terza volta e seconda consecutiva in gara per l’artista avellinese che porta all’Ariston «Momento perfetto», anteprima del nuovo album

«Memory Box», il Libano in guerra e l’adolescenza

Cristina Piccino

È cominciato ieri il Festival in versione virtuale, scelta inevitabile ma che porta con sé la nostalgia della sala. In concorso il film di Joana Hadjithomas e Khalil Joreige, fra finzione e autobiografia

COMMENTI

Squillo di trombe, arrivano i nostri

Tommaso Di Francesco

Emergenza Covid, al posto di Arcuri il generale Figliuolo. L’uso civile dei militari invece che nelle guerre sarebbe una svolta, ma qui nessuna guerra viene dismessa, anzi

Il culto di Trump scuote di nuovo l’America

Guido Moltedo

Da Orlando il 95% dei delegati repubblicani impone di continuare nel solco del trumpismo. Azzerata ogni forma di dissidenza. L’erede di The Donald è Ron Desantis

Si incrinano i pilastri di Maastricht

Alfonso Gianni

Fin dalle prossime riunioni dell’Eurogruppo e dell’Ecofin previste per il 15 e 16 marzo. Ma già ora lo scontro tra le colombe e i falchi nella Ue non è più soltanto su quando tornerà in funzione il Patto di stabilità e crescita, ma se non sia venuto il momento di mettere in discussione le “regole sul debito”.

Impuniti anche grazie allo Stato italiano

Davide Conti

La questione delle stragi nazifasciste in Italia rimaste impunite nel secondo dopoguerra resta uno dei nodi centrali e irrisolti della storia nazionale sia in termini di elaborazione del passato sia in ordine alla composizione materiale del presente.

Noi malati di fibrosi polmonare dimenticati

Giovanna Ferrara

La Regione Lazio avvierà le prenotazioni per i fragili dal 4 di marzo, ma specifica che ci potranno volere più di 30 giorni per avere l’appuntamento e sappiamo che si potrebbe finire tranquillamente a maggio. Una gestione cinica, che penalizza chi ogni giorno lotta già di suo con problemi di desaturazione, polmoniti interstiziali, ossigenoterapia

Sorgente: il manifesto del 02.03.2021 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •