Accadde a Reggio Emilia

31 Marzo 2021 0 Di Luna Rossa

Il Consiglio comunale approva una mozione che vieta la vendita di gadget messa al bando, nazifascisti su tutto il territorio, mettendo al bando, così, calendari di Mussolini, bandiere, tazze, portachiavi e ammennicoli vari con riferimenti al nazismo e al fascismo.
Una norma di civiltà e di una limpidezza solare, che dovrebbe essere banale – ma non lo è affatto – ribadire nel 2021.
E invece ci sono due partiti, Lega e Fratelli d’Italia (e quali sennò…) che si sono opposti fino all’ultimo al provvedimento, riuscendo nell’impresa di votare contro. Contro.
Poteva essere qualunque partito, e invece sono proprio loro, sempre loro, orgogliosamente loro, gioiosamente uniti nella vergogna.
Un applauso grande a Reggio Emilia, sperando che tutti i comuni d’Italia seguano il suo esempio.
Un velo di mestizia per questa destra sempre più impresentabile.

Sorgente: da ricerca Facebook

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •