YEMEN. Cosa rischia il paese con le sanzioni Usa agli Houthi | Nena-News

YEMEN. Cosa rischia il paese con le sanzioni Usa agli Houthi | Nena-News

25 Gennaio 2021 0 Di marco zinno

dalla redazione

Al-Hudaydah (Yemen), 23 gennaio 2021, Nena News – La recente decisione degli Stati Uniti di designare Ansar Allah, una delle parti in conflitto in Yemen, come organizzazione terroristica straniera rischia di provocare gravi complicazioni nella città di al-Hudaydah, sulla costa occidentale, con il potenziale di far deragliare la missione delle Nazioni Unite.

La missione ha lavorato duramente per estendere la zona cuscinetto alla periferia della città nel tentativo di allontanare le linee del fronte dalle aree residenziali e commerciali.

Attualmente Ansar Allah, controlla la città di Sana’a e gran parte del Paese. L’etichetta “organizzazione terroristica straniera” significa chiaramente che verranno applicate sanzioni per impedire a persone e aziende di collaborare con il sistema del gruppo o con le istituzioni che controlla.

Tutto questo avviene in un momento in cui il popolo yemenita sta subendo gli effetti di sei anni di guerra. Il sistema sanitario è estesamente distrutto. Il prezzo del cibo e del carburante sta aumentando con l’economia in crisi.

Secondo quanto dichiarato da Marc Schakal, responsabile del programma di Medici Senza Frontiere per lo Yemen, ampie sanzioni di questo tipo potrebbero scoraggiare o impedire alle organizzazioni umanitarie e alle società su cui fanno affidamento di lavorare nello Yemen, il che avrebbe poi effetti disastrosi sui civili. Le difficoltà amministrative per ottenere i visti per il personale medico specializzato e le enormi difficoltà nell’importazione di forniture aggiungono frustrazione e complessità. E ci sono aree in cui l’insicurezza rende difficili gli spostamenti.

Medici Senza Frontiere gestisce e supporta ospedali e cliniche in 13 governatorati nel territorio yemenita, comprese le parti del Paese controllate da Ansar Allah. Il governo degli Stati Uniti è in dovere di concedere immediatamente le esenzioni più ampie possibili per le attività umanitarie, in modo da ridurre alcune delle conseguenze previste delle sanzioni.

Inoltre, i settori da cui dipendono le attività umanitarie, tra cui la spedizione, i servizi finanziari, le assicurazioni e le telecomunicazioni, devono essere informati chiaramente che la designazione non si rivolge all’azione umanitaria e il mantenimento dei servizi essenziali non rappresenta per loro un rischio legale.

Intanto, continuano gli accesi scontri tra le forze filogovernative e gli Houti nel distretto di Hays e di ad-Durayhimi, parti del governatorato di al-Hudaydah.
Il Trauma Hospital di Medici Senza Frontiere, nella città di al-Mokha, ha ricevuto decine di pazienti in gravi condizioni negli ultimi giorni, e continua a rispondere all’afflusso di feriti, provenienti dalle linee del fronte meridionale.

Sorgente: YEMEN. Cosa rischia il paese con le sanzioni Usa agli Houthi

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •