il manifesto del 15.12.2020 – il manifesto

il manifesto del 15.12.2020 – il manifesto

15 Dicembre 2020 0 Di Luna Rossa

Grandi elettori riuniti ieri in tutti e 50 gli Stati americani per certificare la vittoria elettorale di Joe Biden. Un rito solitamente formale, che stavolta ha un sapore speciale. Intanto Trump non demorde. E in Michigan i suoi supporter protestano armati 

«Il virus è cambiato», Londra diventa rossa

Leonardo Clausi

Capovolta la geografia nazionale dei contagi, ora a patire è il Sud. L’impennata sarebbe dovuta a una mutazione del virus, ravvisata in mille casi recenti: il governo britannico ha inviato lo studio all’Organizzazione mondiale della sanità

Record di 94 mila cattedre «vacanti» a scuola nel 2021

Roberto Ciccarelli

Il disastro del governo Conte sul precariato scolastico in un dossier pubblicato dalla Cisl Scuola: Cattedre vuote per trasferimenti e immissioni in ruolo, a settembre sarà record. Concorsi in stallo e bloccati per la pandemia. Per quelli ordinari è difficile immaginare che andranno in cattedra il prossimo anno scolastico

COMMENTI

Scuola e impresa: il non detto del fondo Next generation Eu

Girolamo De Michele

la bozza di #NextGeneration Italia spiega molto, se non tutto: 9.8% per “Istruzione e Ricerca”, quasi la metà dei quali “Dalla ricerca all’Impresa”, contro il 24.9% per “Digitalizzazione Innovazione Competitività e Cultura”. È bene saperlo, e sapersi regolare.

Rivolte Covid, «tra i morti un detenuto pestato»

Mario Di Vito

I detenuti che hanno trovato il coraggio di scrivere alla procura e, dunque, di uscire dall’anonimato, sono stati messi in isolamento. Ora vogliono essere ascoltati al più presto sia sui presunti pestaggi sia sulla morte di Salvatore Piscitelli

COMMENTI

Dio esiste e vive a Bruxelles

Vicenzo Vita

Da Bruxelles è partita una missiva al governo italiano, che mette in discussione l’articolo 4 bis della legge 159 del 27 novembre scorso di conversione del decreto sul Covid: la norma salva Mediaset

TRATTA IN LIBIA

Migranti schiave della borghesia libica

Sarita Fratini

Il racconto di Maryam, Samira e Fatima: dai campi alle case di Tripoli, vendute come domestiche, violentate e ridotte alla fame. Prive dello status di rifugiate, di fronte hanno solo la rischiosa opzione del rimpatrio

REPORTAGE

Dieci anni dopo, la Tunisia non sta a guardare

Matteo Garavoglia, Youssef Hassan Holgado

Ritorno nei luoghi simbolo della Rivoluzione dei Gelsomini, con il Paese di nuovo sull’orlo del baratro. L’Ugtt lancia l’idea di un dialogo nazionale come quello che evitò il peggio nel 2013, dopo l’omicidio (rimasto impunito) di Belaid e Brahmi da parte degli islamisti

CULTURA

John Le Carré, il romanzo della guerra fredda, la sordida e irresistibile luce del mondo delle spie

Andrea Colombo

Scomparso a 89 anni lo scrittore inglese, già agente dell’MI5, che è stato tra i protagonisti della letteratura del Novecento. In un preciso quadro storico, nei suoi romanzi non si limitava al realismo: metteva a nudo i conflitti morali, il gioco di chiaroscuri, l’impossibilità di distinguere il bene dal male. Tra i suoi libri migliori, non solo il ciclo di Smiley, ma «La spia che venne dal freddo» e «La Tamburina»

I numerosi vantaggi di un natale da separati

Mariangela Mianiti

Se siete fra quelli che appartengono a una famiglia fatta a puzzle, sapete già che per le prossime feste avrete una sola scelta: non vedere quasi nessuno.

Libri come oracoli impertinenti

Fabiana Sargentini

Tra le mura domestiche, una volta al giorno, è consigliato leggere pagine di volumi presi a caso dalla libreria,

I treni di Lidia

Aldo Grazia

Era un’instancabile viaggiatrice, sempre disponibile per assemblee e incontri pubblici. A un certo punto, una sorta di leggenda che circolava nel manifesto-Pdup voleva che lei scendesse da un treno per prenderne un altro a dimostrazione del suo generoso concedersi al rapporto con gli altri della comunità politica che aveva scelto

RUBRICHE

Il piano Usa di dominio dello spazio

Manlio Dinucci

La U.S. Space Force è una nuova branca delle Forze armate statunitensi, istituita nel dicembre 2019. La sua missione è «proteggere gli interessi Usa e alleati nello spazio, acquisire sistemi militari spaziali, formare professionisti militari dello spazio, sviluppare la dottrina militare per la potenza spaziale, organizzare forze spaziali a disposizione dei nostri Comandi combattenti».

Desiderio e mestizia nella sindemia

Alberto Leiss

persino i media mainstream, e non solo il femminismo radicale hanno notato la frequenza con cui, in questi mesi di pandemia, i discorsi più coinvolgenti e i risultati migliori contro il virus siano venuti da paesi governati da donne.

Sorgente: ilmanifesto.it

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •