Dpcm, Speranza in Senato presenta le nuove misure: “Divieti di spostamenti il 25, il 26 e a Capodanno” – LaPresse

Dpcm, Speranza in Senato presenta le nuove misure: “Divieti di spostamenti il 25, il 26 e a Capodanno” – LaPresse

2 Dicembre 2020 0 Di Luna Rossa

Il ministro della Salute in Aula: “Vaccini da gennaio. Se abbassiamo la guardia la terza ondata è dietro l’angolo”

“Nel prossimo Dpcm servono misure serie e rigorose per non vanificare il lavoro fatto nelle ultime settimane. L’impianto a colori sta funzionando”. Queste le parole del ministro della Salute, Roberto Speranza, durante le sue comunicazioni al Senato sulle ulteriori misure per fronteggiare l’emergenza Covid. “Al momento le Regioni tendono verso il giallo, ma possiamo subito intervenire”, ha aggiunto il titolare del dicastero di viale Ribotta spiegando che “l’obiettivo è piegare la curva senza un nuovo lockdown generalizzato”.  “Se abbassiamo la guardia la terza ondata è dietro l’angolo”, ha dichiarato ancora il ministro secondo cui “l’insieme delle misure inizia a dare i primi incoraggianti risultati” che confermano “la tendenza in discesa”.

Per quanto riguarda le misure che il governo metterà in campo per evitare un nuovo balzo nei contagi durante le festività natalizie, Speranza è stato chiaro: “L’orientamento del Governo – e su questo ascolterò con attenzione gli indirizzi delle Camere – è che durante le feste natalizie vanno disincentivati gli spostamenti internazionali e limitati gli spostamenti tra le Regioni, così come già oggi avviene in presenza di zone rosse e arancioni. Inoltre, nei più importanti giorni di festa – il 25 e 26 dicembre e il 1° gennaio – vanno limitati anche gli spostamenti tra i Comuni”.

Nel suo intervento, il titolare della Salute ha poi fatto riferimento alla “serietà” con cui dobbiamo affrontare le feste, “se non vogliamo nuove chiusure a gennaio”. Parole che fanno eco all’atteggiamento “rigoroso” invocato nelle scorse ore da più voci dell’esecutivo. “Per le feste le limitazioni previste dovranno essere rafforzate anche nel quadro di un coordinamento europeo. Bisogna limitare il più possibile i contatti tra persone”, ha spiegato ancora Speranza ribadendo che il compito del governo è tutt’altro che semplice. “Sono scelte difficili ma necessarie per evitare il lockdown generale senza le quali non sarebbe possibile mettere la curva dei contagi sotto controllo”, sostiene  il successore della ministra Grillo che poi ribadisce: “Non reggerebbe il sistema sanitario e non reggerebbero tutti i medici e gli infermieri ai quali va la nostra gratitudine”.

“Per il piano vaccini si tratta da ogni punto di vista di uno sforzo senza precedenti che richiederà un grande impegno collettivo. Non possiamo sottovalutare nessun aspetto, logistico e scientifico”, ha dichiarato Speranza secondo cui “dobbiamo lavorare tutti insieme per avere il pieno successo della campagna di vaccinazione”. Su questo fronte il ministro ha ricordato che il governo “ha opzionato oltre 202 milioni di dosi di vaccini, potenzialmente una quantità sufficiente per vaccinare tutti” e ha spiegato che i “primi a ricevere i vaccini saranno gli operatori socio-sanitari, i residenti delle Rsa e gli anziani”. Si tratterà di una “campagna vaccinale massiccia” per cui l’esecutivo guidato da Giuseppe Conte stima “un fabbisogno di circa 20mila operatori”. “Prevediamo la stipula di accordi con il Ministero dell’Università con migliaia di medici specializzandi coinvolti e questa attività rientrerà nel loro curriculum formativo”, mentre la “distribuzione avverrà con il coinvolgimento delle forze armate”, ha detto Speranza.

Sorgente: Dpcm, Speranza in Senato presenta le nuove misure: “Divieti di spostamenti il 25, il 26 e a Capodanno” – LaPresse

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •