A Bergamo Unione Inquilini lotta per far aprire 1000 case popolari

15 Dicembre 2020 0 Di marco zinno
A Bergamo Unione Inquilini lotta per far aprire 1000 case popolari chiuse per assegnarle a chi è in graduatoria e per passaggi da casa a casa per sfrattati. Fatti non chiacchiere
(14.12.2020) Bergamo. Presidio degli inquilini davanti agli uffici di ALER a Bergamo. Rita Rebecchi ed Ezio Locatelli hanno denunciato la “mala-gestione” di ALER-Bergamo: più di 1000 alloggi chiusi perché privi di manutenzione. Le assegnazioni non sono mai state così poche: 94 assegnazioni (a fronte di 263 case rilasciate dagli inquilini). Questa incapacità di dare case a chi ne ha bisogno avviene in un’anno di crisi economica devastante con centinaia di domande di casa popolare presentate. Tante famiglie di inquilini delle case popolari vivono in caseggiati degradati e malsani perchè non si fanno le manutenzioni. Le morosità incolpevoli (per affitti e spese non pagate causa crisi economica) hanno raggiunto il picco del 38% ma i contributi economici continuano a diminuire. “Se non cambierà, lotta dura sarà!”

 

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •