Anche il carcere forse è una zona rossa. Ma non ci sono i dati

Anche il carcere forse è una zona rossa. Ma non ci sono i dati

18 Novembre 2020 0 Di Luna Rossa

In un mese e mezzo i positivi sono passati da 20 a 1694. Il Dap, però, non divulga direttamente i numeri, ma li invia a sindacati e Garante. E mancherebbero i detenuti contagiati in regime di 41 bis

Giulia Merlo

  • Da fine settembre al 16 novembre la curva dei detenuti positivi in carcere è passata da 10 persone a 758, distribuiti in 76 carceri. Nello stesso mese e mezzo, il personale risultato positivo è passato da 11 unità a 936.
  • L’emergenza, per ora, non è scoppiata, ma i casi di positivi sono in costante aumento. Per questo sindacati di polizia penitenziaria, Garante dei detenuti e le associazioni che si occupano di carcere chiedono di ridurre al più presto il sovraffollamento.
  • Inoltre c’è incertezza sui dati. Il Ministero non li divulga direttamente ma li invia ai sindacati e al Garante. Inoltre, secondo le segnalazioni degli avvocati difensori, mancherebbero i numeri dei positivi detenuti in regime di carcere duro.

… continua

Sorgente: Anche il carcere forse è una zona rossa. Ma non ci sono i dati

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •