il manifesto del 13.10.2020 – il manifesto

il manifesto del 13.10.2020 – il manifesto

13 Ottobre 2020 0 Di Luna Rossa

 

Concorso in caporalato per dieci manager di Uber Italy e delle agenzie interinali: procacciano richiedenti asilo per le consegne a domicilio. Ai rider tre euro l’ora e sottrazione anche delle mance. La procura di Milano chiude l’indagine: «Un sistema per disperati»

Italia

Cosa potrebbe accadere: quattro scenari da qui a marzo

Andrea Capocci

Calano come ogni lunedì i casi, ma salgono ancora le vittime (39) e i ricoveri in terapia intensiva (+32). Nuova circolare ministeriale: più facile uscire dalla quarantena. I tecnici di Iss e Cts presentano gli scenari per l’autunno per la risposta alla pandemia

I dubbi sul derby di Milano. In campo l’Under 20

Nicola Sellitti

Secondo il discusso e discutibile protocollo approvato mesi fa dal comitato tecnico scientifico, ancora inviolabile per la Lega, a San Siro ci saranno luci accese anche con sei positivi tra gli interisti e due in casa Milan. Atteso per domani il verdetto del giudice sportivo su Juventus-Napoli

Francia verso lockdown locali, ma i cittadini sono scettici

Anna Maria Merlo

Si estendono le restrizioni, ma è escluso il riconfinamento totale. Nella regione parigina i letti in rianimazione sono già occupati al 50% e nelle grandi città di provincia al 30%. In pochi hanno scaricato l’app

Italia

Bari, processo a Casapound rinviato a dicembre

Giansandro Merli

I fatti risalgono al 21 settembre 2018 quando alcune persone furono aggredite in stile squadrista dopo una manifestazione contro Salvini. Ma l’accusa principale è quella di «riorganizzazione del disciolto partito fascista»

Maher al Akhras in fin di vita

Michele Giorgio

Il prigioniero politico palestinese è giunto al 78esimo giorno di digiuno totale. Protesta contro la detenzione “amministrativa”, senza processo e accuse formali, che sconta da luglio in un carcere israeliano.

A Minsk la repressione più violenta

Yurii Colombo

Domenica oltre 2mila fermi e decine di feriti dopo la brutale aggressione della polizia e dei reparti speciali contro 80mila manifestanti. Lukashenko visita in carcere il candidato rivale Babariko che chiede la liberazione di tutti i prigionieri politici

Colombia, Uribe torna libero e Trump è il primo a gioire

Gianpaolo Contestabile, Simone Scaffidi

Dopo due mesi di detenzione domiciliare nella sua tenuta di 1500 ettari l’ex presidente felicitato dai suoi alleati interni ed esterni. Nel frattempo è iniziata la mobilitazione dei popoli indigeni che chiedono di negoziare i loro diritti direttamente con il presidente Duque

Cultura

L’umanità nuova nata nelle baracche

Donatello Santarone

«Dalla parte degli ultimi» di Massimiliano Fiorucci, prefazione di Portelli. La consapevolezza e lo studio come strumenti per sconfiggere l’emarginazione e la miseria. Anni ’60, borgata dell’Acquedotto Felice, un giovane prete sceglie di vivere tra i migranti del Centro-sud e dà vita a una scuola popolare

Bobby Sands, la lotta è anche poesia estrema

Gino Scatasta

Nel volume, a cura di Riccardo Michelucci e Enrico Terrinoni, «Scritti dal carcere» (edizioni da Paginauno) sono raccolti testi in prosa e in versi pubblicati originariamente a Cork nel 1998

Il romanzo israeliano perde Yehoshua Kenaz

Guido Caldiron

Vittima del Covid a 83 anni. Legato alla sinistra, scelse lo sguardo interiore anche sul conflitto. Il regista Amos Gitai si è ispirato al suo romanzo “Ripristinando antichi amori” (Giuntina) per il film “Alila”

I «colpi» della distribuzione alla sala

Giovanna Branca

Un comunicato dell’Unic attacca gli studios che fanno uscire i film in streaming o li rimandano. Franceschini invece conferma che nel dpcm la capienza dei luoghi dello spettacolo non verrà ridotta

I nostalgici della lettera scarlatta

Mariangela Mianiti

L’hanno chiamata la ‘maglietta della vergogna’ e fa pendant con le circolari dei presidi che in alcune scuole italiane hanno invitato le studentesse a non indossare gonne troppo corte

Commenti

Cittadinanza, razzismo e privilegi

Bruno Montesano

L’unico modello che si può contrapporre al razzismo è quello di una democrazia cosmopolitica, aperta e conflittuale, dove la cittadinanza non circoscriva una comunità predefinita ma divenga la posta in gioco nella lotta per l’espansione dei diritti

Sorgente: il manifesto del 13.10.2020 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •