Donald e Melania Trump positivi al Coronavirus sottovalutato. Problemi elettorali –

Donald e Melania Trump positivi al Coronavirus sottovalutato. Problemi elettorali –

2 Ottobre 2020 0 Di Luna Rossa

Donald Trump e la First Lady Melania sono entrambi postivi al coronavirus. Lo twitta lo stesso Trump: “La First Lady ed io siamo risultati positivi al Covid-19. Iniziamo subito la quarantena e il processo di guarigione”. Stop alla tappa elettorale in Florida e ai successivi appuntamenti. Cosa accadrà rispetto alla presidenziali ormai imminenti?

Donald e Melania Trump positivi al Coronavirus

In un breve comunicato, il medico personale del presidente Usa, Sean Conley, ha confermato la positività della coppia presidenziale: «Il Presidente e la First Lady stanno entrambi bene al momento e intendono rimanere a casa all’interno della Casa Bianca durante la loro convalescenza. (…) State tranquilli che il presidente continuerà a portare avanti i suoi doveri senza alcuna interruzione mentre si riprenderà, e io continuerò ad aggiornarvi su tutti gli sviluppi», ha concluso Conley. Per il momento il presidente Usa ha disdetto il tour elettorale in Florida, previsto per le prossime ore, stravolgendo l’agenda e rischiando di complicare gli ultimi scampoli di campagna elettorale a ormai soltanto 32 giorni al voto.

La coppia presidenziale si era ritirata in quarantena alcune ore fa, dopo che Hope Hicks, una delle più strette consigliere del presidente, è risultata positiva. Secondo indiscrezioni, la Casa Bianca era a conoscenza della positività di Hicks già da 24 ore.

‘Untore’ Hope Hicks, consigliera del presidente

Hope Hicks negli ultimi giorni ha viaggiato ripetutamente con Trump, accompagnandolo sull’Air Force One e sul Marine One in molti dei suoi appuntamenti, incluso il dibattito contro Joe Biden a Cleveland. I video del giorno del dibattito mostrano Hicks camminare senza mascherina verso il Marine One vicino a Stephen Miller e Jared Kushner, il genero-consigliere di Trump. Eppure Hicks, secondo quanto riferito da alcune fonti della Casa Bianca, era una delle poche nell’amministrazione che di tanto in tanto indossava la mascherina.

Chi è Hope Hicks

Hicks, ex modella di 31 anni, è stata capo della comunicazione della Casa Bianca. Salvo uscire di scena nel 2018 dopo aver ammesso di aver mentito all’intelligence per proteggere il presidente. Fedelissima della prima ora, amica intima della “First Daughter” Ivanka, in passato si era occupata delle public relation della Trump Organization e nel 2016 era stata portavoce della prima campagna presidenziale e poi direttrice delle comunicazioni strategiche. Da qualche mese Trump l’aveva richiamata al suo fianco, proprio per dare una mano nella nuova campagna. E lei la settimana scorsa è stata sempre al suo fianco.

Trump nella fascia più vulnerabile

Nel suo ottavo decennio di vita, Trump appartiene alla fascia di età ritenuta più vulnerabile al virus. Otto su 10 decessi negli Stati Uniti sono stati tra gli over 65 anni e più. Trump si è sempre opposto al permesso che i dettagli della sua salute fossero resi pubblici, sollevando dubbi sulle sue condizioni generali. A novembre aveva fatto un viaggio senza preavviso al Walter Reed National Military Medical Center che ha indotto diverse speculazioni sul fatto che avesse una malattia ma la Casa Bianca ha insistito sul fatto che si fosse semplicemente sottoposto a test di routine.

Il coronavirus alla Casa Bianca

Il virus è già entrato più volte alla Casa Bianca. A maggio era toccato a un valletto personale del presidente, poi a Katie Miller, portavoce del vice Mike Pence e ad alcuni agenti di scorta. Di recente anche Kimberly Guilfoyle, la fidanzata di Donald Junior, era risultata positiva. Mentre a luglio si era ammalato il consigliere per la sicurezza nazionale Robert O’Brien, 54 anni, collaboratore così stretto da avere il suo ufficio proprio accanto allo Studio Ovale. Contagiato da un familiare durante una breve vacanza, non aveva però avuto contatti recenti con il presidente e il suo vice. Hicks, al contrario, è stata vicinissima a Trump fino a poche ore prima di scoprire la sua positività: quando, probabilmente, era già contagiosa.

Un test per la campagna elettorale

Il test positivo potrebbe rivelarsi devastante non solo per gli impegni, ma anche per la strategia. Da mesi Trump sminuisce la gravità della pandemia. Mette in dubbio gli scienziati, a cominciare dal virologo Anthony Fauci. Negli ultimi comizi ha ripetutamente predetto che il coronavirus “sta per scomparire”, che è ormai “sotto controllo” e insistito sul fatto che il Paese sta “girando l’angolo”. Durante il dibattito contro Biden l’ha perfino preso in giro sulla mascherina: “Se la mette sempre. Lui la mascherina invece non l’ha indossata neanche sull’Air Force One, dove Hope Hicks era contagiosa, non asintomatica, ma malata.

Hope Hicks con Jared Kushner, Dan Scavino e Nicholas Luna, tutti senza mascherina.

Campagna elettorale a rischio

Il test positivo rende lo stesso Trump testimone della pandemia, che aveva quasi cercato di negare. Trump che ha sempre evitato di parlare di problemi di salute, ha chiesto la riapertura delle scuole, la ripresa del football universitario e la piena operatività delle attività. Il simbolismo di un presidente “infetto” –osservano in molti- potrebbe scuotere governatori e imprenditori che cercano di valutare quando e come riaprire o tenere aperti negozi, scuole, parchi, spiagge, ristoranti, fabbriche e altri luoghi di lavoro.

Crollano i mercati

La notizia ha peggiorato i mercati, già negativi per le preoccupazioni scatenate dai nuovi contagi nel mondo e per le conseguenze che la pandemia continuerà ad avere. L’avversione al rischio presente sui mercati penalizza l’euro, che perde lo 0,16% sul dollaro a 1,1729, ma anche il dollaro, che scivola di quasi mezzo punto percentuale sullo yen, valuta rifugio per eccellenza, come il franco svizzero.

 

 

Sorgente: Donald e Melania Trump positivi al Coronavirus sottovalutato. Problemi elettorali –

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •