0 2 minuti 4 anni

Questo attacco mostra nel modo più atroce possibile il continuo deterioramento della situazione nelle regioni anglofone del Camerun

l 24 ottobre uomini armati in abiti civili sono arrivati a bordo di motociclette all’ingresso di una scuola di Kumbà, nella regione sudoccidentale del Camerun. Si sono fatti largo in una classe e hanno aperto il fuoco uccidendo otto alunni di età compresa tra 12 e 14 anni.

Altri 12 alunni hanno riportato ferite a causa dei colpi d’arma da fuoco o nella caduta dal secondo piano dell’edificio scolastico nel tentativo di evitarli.

Questo attacco mostra nel modo più atroce possibile il continuo deterioramento della situazione nelle regioni anglofone del Camerun e l’urgenza assoluta di proteggere la popolazione civile dagli scontri, iniziati nel 2016, tra i gruppi armati separatisti che lottano per lo stato indipendente di Ambazonia e le forze di sicurezza centrali.

Sorgente: Camerun, nuovo atroce picco di violenza: uccisi otto alunni – Amnesty International Italia


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.