OLP: Il mondo deve rifiutare sanzioni USA sulla CPI | Infopal

OLP: Il mondo deve rifiutare sanzioni USA sulla CPI | Infopal

3 Settembre 2020 0 Di marco zinno

 

Ramallah – PIC. Un membro di spicco dell’Organizzazione per la liberazione della Palestina (OLP) ha criticato questo mercoledì le sanzioni degli Stati Uniti contro i funzionari della Corte penale internazionale (CPI), chiedendo di proteggerli da “questo bullismo”.

“L’imposizione di sanzioni al procuratore della CPI, Sig.ra Fatou Bensouda, e al Capo della Divisione di Giurisdizione, Complementarità e Cooperazione della Corte penale internazionale, Sig. Phakiso Mochochoko, è un atto di aggressione senza precedenti contro l’ordine globale basato su regole ed è un attacco diretto contro il principio indispensabile della responsabilità”, ha affermato Hanan Ashrawi, membro del Comitato Esecutivo dell’OLP.

“Queste sanzioni sono illegali e inaccettabili e devono essere affrontate con una condanna e un’opposizione internazionali inequivocabili. I funzionari della CPI non devono essere puniti, molestati o perseguitati per aver adempiuto al loro mandato di indagare su crimini di guerra ed altre gravi violazioni dello Statuto di Roma. I funzionari internazionali devono godere di protezione nell’adempimento dei loro doveri di ritenere i criminali di guerra responsabili”, ha affermato in una dichiarazione.

“L’amministrazione statunitense sta intensificando i suoi attacchi contro la cooperazione multilaterale ed il diritto internazionale con vari mezzi, come questo ultimo annuncio. Questo sforzo dirompente e concertato si è manifestato anche presso l’OMS, che l’amministrazione statunitense ha smesso di finanziare […] nel mezzo di una pandemia globale. L’amministrazione ha anche svolto un ruolo negativo presso l’UNESCO ed il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, nonché le Nazioni Unite, tentando invano di trasformarle in un’estensione della Casa Bianca per gli Affari internazionali, in totale disprezzo del diritto e della cooperazione internazionale”, ha affermato il funzionario dell’OLP.

“Tutti gli Stati firmatari dello Statuto di Roma, compresa la Palestina, devono cogliere l’occasione e difendere l’indipendenza e la capacità della Corte di funzionare senza tali atti distruttivi di estorsione politica e finanziaria. Questo bullismo non deve avere successo”.

Sorgente: OLP: Il mondo deve rifiutare sanzioni USA sulla CPI | Infopal

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •