“Fu ingiuria”. Il giornalista Massimo Franchi vince causa contro l’ad dell’Unità e si dimette dal giornale

“Fu ingiuria”. Il giornalista Massimo Franchi vince causa contro l’ad dell’Unità e si dimette dal giornale

15 Settembre 2020 0 Di Luna Rossa

Massimo Franchi ha vinto la causa contro Guido Stefanelli, amministratore delegato de L’Unità, per lesione della sua immagine. Il giornalista nei giorni scorsi si è quindi licenziato per giusta causa dal quotidiano.

Nel corso di una assemblea sindacale tenutasi a fine marzo 2016, l’ad dello storico quotidiano di sinistra insultò il cronista con definizioni offensive (“psicolabile”, “per me non è un uomo” ecc). In seguito a quelle offese il cronista ha citato in giudizio Stefanelli e un anno fa il tribunale di Roma gli ha dato ragione: i fatti lesivi “sono sufficientemente provati” e le affermazioni usate dall’imprenditore davanti ai giornalisti nei confronti di Franchi sono “oggettivamente offensive, ingiuriose e lesive dell’immagine dell’attore, risolvendosi in un giudizio personale offensivo e denigratorio del professionista, suscettibile di fornire una immagine distorta del soggetto, al di fuori di alcuna dinamica critica, socialmente utile o eticamente accettabile”.

Il giudice ha quindi condannato Stefanelli al risarcimento del danno a favore del giornalista nella misura di 5mila euro, oltre al pagamento delle spese processuali. L’ad de L’Unità non ha presentato ricorso nei sei mesi successivi, e di recente ha saldato il risarcimento del danno a favore di Franchi. Il giornalista si è quindi dimesso per giusta causa.

Sorgente: “Fu ingiuria”. Il giornalista Massimo Franchi vince causa contro l’ad dell’Unità e si dimette dal giornale | L’HuffPost

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •