Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Tangenti all’Atm, 13 arresti a Milano: due dirigenti accusati per appalti truccati

Al centro delle indagini, condotte dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano, ci sono otto gare d’appalto che sarebbero state pilotate

Monica Serra

MILANO. Per pilotare le gare d’appalto dell’Atm aveva creato anche una squadra di collaboratori e due società di cui era socio occulto. In carcere è finito il dirigente Paolo Bellini, responsabile dell’Unità Amministrativa Tecnica Complessa sugli impianti di Segnalamento e Automazione delle Linea Metropolitana 1,2,3 e 5. Ma anche un altro dipendente dell’Azienda di trasporti milanesi, Stefano Crippa. Altri undici imprenditori sono stati arrestati, di cui uno ai domiciliari.

Al centro delle indagini, condotte dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano, ci sono otto gare d’appalto che sarebbero state pilotate, per un importo complessivo di oltre 150 milioni di euro. Bellini avrebbe ricevuto mazzette o promesse di denaro per oltre 125mila euro. Nel registro degli indagati sono finiti 30 in tutto tra manager e dipendenti di colossi come la Siemens mobility spa, la Alstom ferroviario spa, la Engineering informatica spa, la Ceit spa, la Gilc impianti civili srl, la Ctf impianti srl, anche loro indagate in base alla legge 231 sulla responsabilità degli enti. Le accuse contestate sono turbativa d’asta e corruzione.

Sono in corso perquisizioni e sequestri in tutte le società. La Atm invece è parte offesa nelle indagini.

Sorgente: Tangenti all’Atm, 13 arresti a Milano: due dirigenti accusati per appalti truccati – La Stampa – Ultime notizie di cronaca e news dall’Italia e dal mondo

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.