Salvini-Renzi, destini incrociati dalla Lombardia a Open arms – Il Sole 24 ORE

Salvini-Renzi, destini incrociati dalla Lombardia a Open arms – Il Sole 24 ORE

1 Giugno 2020 0 Di marco zinno

Salvini-Renzi, destini incrociati dalla Lombardia a Open arms

Alleati a loro insaputa, giocano di sponda contro il premier Giuseppe Conte e scommettono su un autunno bollente

di Barbara Fiammeri

Open Arms, no al processo a Salvini. Lui: ho fatto il mio dovere

3′ di lettura

«Macché – dice Salvini – io e Renzi siamo come il giorno e la notte». E l’altro Matteo non lo smentisce, anzi, rivendica la posizione garantista che ha portato Italia Viva a non votare il sì al processo per l’ex ministro dell’Interno, indagato a Palermo per quanto accadde ad agosto sulla Open Arms. Che poi questo sia avvenuto nello stesso giorno e nelle stesse ore in cui a Milano la reanziana Patrizia Baffi veniva eletta dalla Lega e da tutto il centrodestra presidente della commissione d’inchiesta sulla Sanità lombarda nella gestione dell’emergenza Covid, è solo una concidenza.

Il vero oggetto dello «scambio» è Conte
Parlare di «scambio» Roma-Milano sarebbe dunque una forzatura. Tant’è vero – sottolinenano i renziani – che «abbiamo già chiersto alla Baffi di dimettersi». È probabile che sia andata davvero così. Ma questo non esclude che «lo scambio» tra i due Matteo sia in corso e abbia alla base un comune obiettivo: il siluramento di Giuseppe Conte.

Sorgente: Salvini-Renzi, destini incrociati dalla Lombardia a Open arms – Il Sole 24 ORE

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •