Milano, fermato rider pendolare: “Voleva salire in treno con la bici”. Polizia: “Incitava alle proteste, denunciato anche per possesso di droga” – Il Fatto Quotidiano

Milano, fermato rider pendolare: “Voleva salire in treno con la bici”. Polizia: “Incitava alle proteste, denunciato anche per possesso di droga” – Il Fatto Quotidiano

14 Giugno 2020 0 Di marco zinno

Un rider è stato fermato sabato sera alla stazione Greco Pirelli di Milano “perché voleva tornare a casa”. È la denuncia che viene dal collettivo Deliverance Milano, che ha postato il video sui propri canali social. Il rider pendolare “con permesso di soggiorno e che paga regolarmente l’abbonamento“, tra i partecipanti delle proteste dei fattorini, “voleva salire sull’ultimo treno con la bicicletta per tornare a casa invece di essere costretto ad abbandonarla in stazione o a dormire su una panchina”, dicono. Da del 3 giugno, infatti, Trenord ha vietato di salire sui treni con le biciclette. Una norma subito accusata di essere “discriminatoria” che ha portato in piazza diversi rider. L’azienda di trasporto ferroviario ha fatto però sapere che la regola è stata fatta proprio per i ciclofattorini che durante il lockdown hanno sempre continuato a lavorare garantendo la consegna di pasti (e non solo) a domicilio e, essendo troppi, secondo Trenord, con le loro bici “rendono impossibile il mantenimento delle distanze”. “Tutto questo è semplicemente assurdo – attacca Deliverance – Vogliamo i vagoni per le biciclette su tutti i treni e dignità per tutti i rider! Non può essere a discrezione di un capostazione la decisione di lasciarci salire o no sul treno, vogliamo poter lavorare!”.

Sorgente: Milano, fermato rider pendolare: “Voleva salire in treno con la bici”. Polizia: “Incitava alle proteste, denunciato anche per possesso di droga” – Il Fatto Quotidiano

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •