Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 14.06.2020 – il manifesto

Atlanta, due agenti uccidono un afroamericano di 27 anni sparandogli tre colpi alle spalle. Il video shock dell’esecuzione a pochi giorni dall’omicidio di George Floyd. Proteste di fronte al luogo del delitto. Aperta un’inchiesta, sospesi i due

Europa

Parigi, la piazza per Adama è sempre più piena

Anna Maria Merlo

In migliaia ieri in place de la République per il sit-in di protesta, che doveva essere una manifestazione ma all’ultimo è stata impedita. Attesa stasera per l’intervento in tv di Macron, a un mese dalla fine del confinamento

Commenti

L’Africa e i poliziotti dei paesi suoi

Marco Boccitto

La richiesta di tutti gli stati del continente di aprire il dibattito all’Onu sulle «brutalità della polizia contro persone di origine africana» potrebbe avere una doppia lettura

STATI GENERALI A ROMA

Conte: «Abbiamo un piano». Il premier rassicura la Ue

Maria Teresa Accardo

Stati generali, il presidente Michel avverte: la trattativa per il Recovery Fund è all’inizio. Il premier: Se riuscirò a portare a casa i provvedimenti sarà una vittoria. C’è ancora da lavorare, le opposizioni diano una mano con paesi Visegrad. Sul caso della navi militari vendute all’Egitto: «La famiglia Regeni merita rispetto. Ma anche gli sforzi del governo per l’accertamento della verità»

Editoriale

La grande bruttezza

Norma Rangeri

Nel giorno in cui villa a Pamphilj saranno di scena imprenditori e sindacati, il governo dovrà dire come stanno insieme la promessa di inclusione sociale e la restaurazione confindustriale

Italia

Roma, isolato il focolaio nel palazzo occupato

Giansandro Merli

Nella capitale 104 i casi legati al San Raffaele. 5 positivi nella Rai di Saxa Rubra. A livello nazionale la Protezione civile ha fatto sapere che ieri il numero dei positivi era di 27.485, con una decrescita di 1.512 assistiti rispetto al giorno precedente (ma i tamponi sono scesi da 80 mila a 50 mila).

Le locuste invadono anche la Sardegna

Costantino Cossu

Le campagne del nuorese prese d’assalto dalle cavallette. Un’invasione causata dalla crisi climatica e dalla desertificazione. Agricoltori in ginocchio: distrutti 25 mila ettari di coltivazioni

Visioni

Corrispondenze tra fotogrammi e fantasmi

Luigi Abiusi

Il «Dizionario del cinema immaginario» di Alberto Anile, una filologia del falso in cortocircuito col reale. L’autore raccoglie 390 titoli che esistono solo nei film, realizzando un’analisi metacinematografica tra mistero e fantasia

La lotta operaia al tempo del Coronavirus

Paolo Pirani*

La lotta operaia al tempo del Coronavirus. Le organizzazioni sindacali hanno avuto le antenne nei luoghi di lavoro che governo e imprese non possono avere

Vieusseux, un ponte sull’Arno tra passato e futuro

Niccolò Scaffai

Riapre a Palazzo Corsini Suarez la mostra sul primo secolo del Gabinetto fondato da Giovan Pietro Vieusseux duecento anni fa: Libri e lettori tra Otto e Novecento, a cura di Laura Desideri

Salman Rushdie o dell’eccesso

Silvia Albertazzi

Un fiammeggiante pastiche proietta il capolavoro di Cervantes in una sorta di iperrealismo magico di vittoriana memoria: «Quichotte», da Mondadori

Souto de Moura, rasare meglio che disegnare

Maurizio Giufrè

In occasione della mostra di Porto, un volume fa il punto sull’opera dell’architetto portoghese di cui Alvaro Siza aveva colta l’originalità sin dagli esordi, alla fine del salazarismo. Il suo segno è neomodernista ma soprattutto “oggettuale”

Šchukin, modernità a basso costo e commissari del popolo

Paolo Martore

I suoi Matisse e Picasso, uno choc a Mosca; poi arrivò l’Ottobre…. Dopo la mostra del 2016 a Parigi, Fondation Vuitton, ecco la biografia dell’avventuroso magnate russo che alla fine dell’Ottocento scoprì l’avanguardia francese a Parigi da Durand-Ruel e Vollard, poi ne fece il segno distintivo del suo Palazzo Trubeckoj

Ejzenštejn, immagini pensiero sensibile

Dario Cecchi

L’ultimo scritto del regista russo, rimasto incompiuto per la morte (1948). Il cinema è solo l’avvio di una teoria generale dell’immagine, una speculazione a vasto raggio con implicazioni filosofiche, antropologiche, psicologiche

Jesi, il mito vissuto in stato di veglia

Andrea Cavalletti

Precoce germanista, sulla scia di Kerényi, Benjamin e Buber studiò il linguaggio del mito in rapporto al potere.Ora Quodlibet ristampa il suo libro su Rilke

Sorgente: il manifesto del 14.06.2020 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.