0 11 minuti 4 anni

Cerimonia senza la tradizionale parata nella Festa della Repubblica. Il capo dello Stato si è poi recato a Codogno, prima città colpita dal coronavirus. Il messaggio ai prefetti: “Le istituzioni e i cittadini dovranno ancora confrontarsi a lungo con le sue conseguenze e con i traumi prodotti anche nelle dimensioni più intime della vita delle persone”. E indica “il senso di responsabilità e le doti di resilienza” per il “definitivo superamento dell’emergenza e di una solida e duratura ripresa”

Sorgente: 2 giugno, Mattarella all’Altare della Patria: “Difficoltà mai sperimentate nella nostra storia. Crisi non è terminata, servono unità e coesione”. Poi visita Codogno: “Da qui riparte l’Italia del coraggio e della solidarietà” – Il Fatto Quotidiano


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.