il manifesto del 21.05.2020 – il manifesto

il manifesto del 21.05.2020 – il manifesto

21 Maggio 2020 0 Di Luna Rossa

Scandalosa Fca. John Elkann promette agli azionisti i dividendi di 5,5 miliardi della fusione con la francese Psa: «Sono accordi scritti nella pietra». Una valanga di soldi mentre incassa 6,5 miliardi dalle tasche degli italiani. Il ministro Provenzano: se ricevi un sostegno la priorità sono gli investimenti. Giuseppe Berta: l’accordo con Psa cambierà in peggio

INTERVISTA

Sergio Bologna: «È giunta l’ora di invocare il diritto di resistenza

Roberto Ciccarelli

Cinquant’anni dallo Statuto dei lavoratori, una storia del lungo Sessantotto italiano che inizia nel 1960, dura fino al 1985, e ha cambiato profondamente tutta la società. Parla lo storico del movimento operaio Sergio Bologna: «Nel 1970 quello Statuto fu una conquista democratica, anche se la prassi operaia era più avanti. A chi vuole scrivere oggi statuti dei lavori rispondo che prima bisogna cambiare prima i rapporti di forza tra capitale e forza lavoro. Dopo potremo adottare nuove leggi. Esiste già la Costituzione, basta per tutelare il lavoro. Iniziamo a parlare di conflitto e dal suo primo movimento: la resistenza»

Lavoro

Lo chiede anche la Commissione Ue: «Estendere il reddito di cittadinanza»

Roberto Ciccarelli

Nelle raccomandazioni economiche la Commissione Ue ha invitato il governo a istituire una tutela universale per tutti i precari e le persone vulnerabili colpite dalla drammatica crisi sociale innescata dal Covid 19. L’esecutivo ha invece scelto un Welfare emergenziale e categoriale con bonus a pioggia che scadono a giugno. I freelance di Acta e Confprofessioni Lazio denunciano le discriminazioni subite dalle partite Iva. Mercoledì 29 maggio manifesta a Roma la campagna per l’estensione senza vincoli del “reddito di cittadinanza”

Bonafede piega Renzi, la discontinuità è lui

Andrea Fabozzi

Bocciate le mozioni di sfiducia, Iv vota contro «perché Conte ha minacciato la crisi» e incassa toni più soft e promesse sugli incarichi. «La commissione per monitorare gli effetti della prescrizione e le riforme per accelerare i processi erano già previste – dice il sottosegretario Pd Giorgis – ora bisogna farle»

Rohingya senza pace. Dopo il Covid, il superciclone Amphan

Giuliano Battiston

Sia i Rohingya che la popolazione bangladese dell’area non si fanno illusioni. Conoscono bene gli effetti di lungo termine di un ciclone con una potenza simile: vite ingoiate, case divelte, coste spazzate, mareggiate, inondazioni, raccolti ed economie azzerate

Nel teatro filosofico di Étienne Balibar

Marco Assennato

Esce in Francia il secondo volume degli scritti, edito da La Découverte. Un volume articolato che testimonia la «passione per il concetto». Tra epistemologia, teologia e politica

La libertà religiosa nella morsa di Chiesa e fascismo

Alessandro Santagata

Per Le Monnier «Il pericolo protestante», un saggio di Paolo Zanini sulla repressione degli evangelici tra 1922 e 1955. Un fenomeno frutto anche del «nazionalismo cattolico» alimentato dal papato fin da Pio IX e sostenuto dal regime. Durante la guerra civile le limitazioni verso gli altri culti si intrecciarono anche alla lotta contro gli antifascisti. Ma una legge in materia manca ancora oggi

Visioni

«Magari», un sogno di famiglia tra il mare d’inverno e le canzoni

Cristina Piccino

Il film di Ginevra Elkann, una ragazzina e i suoi racconti d’infanzia. Stasera su RaiPlay, primo titolo per l’iniziativa #ilCinemaNonSiFerma, che prevede la programmazione di altri sette film italiani la cui uscita è stata sospesa dal lockdown. Ogni giovedì un nuovo appuntamento

Un viaggio musicale nel processo creativo

Giona A. Nazzaro

«A Dog Called Money» di Seamus Murphy, dall’Afghanistan a Londra insieme a PJ Harvey. Il film inaugura oggi la piattaforma online Wanted Zone

Benvenuti a tutti quelli che oggi si indignano

Nicola Fratoianni

Renzi, Salvini, Meloni ed altri, utilizzano il vecchio argomento degli investimenti che Fca dovrebbe fare in Italia, con i soldi del prestito, per giustificarne l’erogazione.Ma parliamo della stessa azienda che per anni ha avuto fondi e finanziamenti dallo Stato italiano senza alcun vero piano industriale e di investimenti?

D’Antona, sulle tracce di un giurista

Umberto Romagnoli

La ricorrenza della morte di D’Antona è il 20 maggio, stesso giorno in cui 29 anni prima diventava legge lo Statuto dei Lavoratori. A partire dall’opera del giurista si apre una riflessione sulla dimensione etica ed extracontrattuale del diritto del lavoro

Cura Eni, un bel caso di scuola

Scomodo

La multinazionale del petrolio finanzia numerose attività nelle scuole disastrate dai tagli, costruendo per sé e per il proprio operato un’immagine idilliaca. Il caso di Gela, sesto comune per popolazione in Sicilia

Una cura per l’ulivo pugliese

Serena Tarabini

In Puglia è ancora emergenza disseccamento e xylella. Una cooperativa salentina ha curato le piante con una miscela di acqua e aceto. I risultati sono stati sorprendenti e ora sono oggetto di studio

Tutti i buoni motivi per ripartire dalla bici

Sergio Deromedis

Dal risparmio economico alla qualità della vita, il mezzo a due ruote conviene. Ma l’Italia non è un paese «bike friendly», e le città muoiono di traffico

Il biologico oltre l’impatto Covid

Luca Colombo

La Firab ha sondato le aziende bio con 400 questionari per tastare il polso al tempo del virus. Tra timori, poca liquidità e un grido di allarme: «Serve meno burocrazia!»

Non solo auto. Dopo il Covid, la bicicletta

Linda Maggiori

Da New York a Milano, la fase 2 all’insegna delle due ruote. Piste ciclabili, rimborsi per l’acquisto delle bici. A Bologna una campagna per la mobilità dolce

Sorgente: il manifesto del 21.05.2020 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •