Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 29.03.2020 – il manifesto

L’emergenza sanitaria diventa emergenza sociale, nel sud le prime avvisaglie. Conte annuncia immediate misure straordinarie: 400 milioni affidati ai sindaci per la spesa alimentare dei poveri e l’estensione del sussidio mensile, con un anticipo di 4,3 miliardi per chi perde il lavoro. Sui coronabond l’attacco del premier e del ministro Gualtieri a Ursula von der Layen

POLITICA

Un tampone alla povertà

Andrea Colombo

Conte corre ai ripari, Gualtieri trova 4,3 miliardi da anticipare ai comuni e 400 milioni per i buoni spesa. Il presidente del Consiglio fa appello alla solidarietà dei supermercati. Nuova lite con Von der Leyen che esclude gli eurobond: si sbaglia

LAVORO

La scelta del governo tra un reddito di emergenza e uno incondizionato anche per «dopo»

Roberto Ciccarelli

Pd e Cinque Stelle convergono sull’idea di estendere il reddito di cittadinanza per l’emergenza chiesta dalla campagna per il “reddito di quarantena” e dalla petizione del Basic Income Network Italia: “L’emergenza c’era già prima del Coronavirus e durerà dopo in condizioni peggiori – dicono i movimenti – Necessaria una misura strutturale e individuale”. Se nel governo l’orientamento prevalente sembra quello per una misura “transitoria” c’è anche qualcuno che vuole una modifica dei vincoli attuali. Renzi e Salvini rifiutano tutte le opzioni e chiedono di finanziare le imprese a chi oggi è chiesto di chiudere per evitare il contagio. La nuova misura potrebbe partire già da aprile

INTERVISTA ALL’ASSESSORA

«Brescia lasciata sola, in Lombardia un non governo»

Andrea Cegna

L’assessora alla sanità: «Non c’è stato nessun piano, siamo di fronte a un non governo della gestione in regione, dentro il quale la mia città è stata ancora più trascurata». Per Donatella Albini, inoltre, «i numeri sono sottostimati, non sappiamo quanti dei deceduti a casa lo sono per Covid»

Kosovo, sull’epidemia cade il governo Kurti

Alessandra Briganti

Il casus belli della già aperta crisi tra alleati di coalizione: lo stato d’emergenza non proclamato. La protesta dei balconi di Pristina contro l’intera classe dirigente

STATI UNITI

New York City è l’hub americano della pandemia

Marina Catucci

È l’area più colpita come aveva previsto Cuomo, che ora litiga con Trump sui respiratori: “L’epidemia nello stato raggiungerà il suo apice in 14-21 giorni. Potremmo aver bisogno di 140 mila letti e 30 mila respiratori in più”

Tamponi in Israele, confusi i sani con i malati

Michele Giorgio

Un errore di battitura ha costretto il ministero della sanità a congelare per alcune ore la diffusione dei dati aggiornati del contagio. Si è scoperto che alcuni di quelli testati avevano ricevuto i risultati di altre persone.

Kenya, file ai supermercati: la polizia spara sulla folla

Fabrizio Floris

In Kenya ci sono stati assembramenti davanti ai supermercati che sono stati dispersi dalla polizia con gas lacrimogeni e pallottole di gomma, ma rispetto all’Europa sta accadendo un fenomeno contrario le scorte non si esauriscono perché semplicemente le persone non possono permettersi di comprare cibo per 15/20 giorni

COMMENTI

Il rischio adesso è la pandemia della mente

Donatella Di Cesare

Si resta immuni, se si accetta di essere segregati. Questa è l’epidemia psichica del coronavirus. Uno shock virale che potrebbe essere devastante se non è affrontato nel segno della solidarietà

La vita contro il profitto: la vera ‘guerra’ ai tempi del coronavirus

Marina Calculli

Lo stato di emergenza convive paradossalmente con la negazione l’emergenza. Nel cuore dello stato capitalista è in atto uno scontro tra sovranità e capitale. Lo stato, infatti, non può sposare definitivamente la linea del potere capitalista senza accettare una compromissione definitiva della sua stessa giustificazione

Roma Pompei Paestum, dimenticare il mulino

Viola Papetti

Ricordi d’Italia, tradotto per la prima volta (da La Vita Felice), è il resoconto del viaggio effettuato da George Eliot nel Bel Paese durante il 1860, sùbito dopo aver ultimato Il mulino sulla Floss

Goethe mette in burla Cagliostro e la fine del suo bel mondo

Roberta Ascarelli

Utopie massoniche e pratiche occultistiche nella irriverente denuncia dell’autore reduce dal Viaggio in Italia: ritradotto per Bonanno, «Il Gran Cofto» esce prefato da Marino Freschi, che ne sottolinea il legame con «Il flauto magico»

John Rewald, divinava Cézanne arrampicandosi sugli alberi

Federico De Melis

Ebreo, esule dalla Germania nazista, trovò la sua patria in Cézanne: tutto comincia a Aix nel 1933, in una «comune» di giovani connazionali… Ritratto a tutto tondo di un maestro “medianico” della storia dell’arte moderna

Le Court, il Bernini adriatico contro la peste

Massimo Romeri

In un serrato montaggio di documenti, testimonianze, letture critiche e immagini, il concitato gruppo scultoreo del fiammingo Giusto Le Court, che fu simbolo di salvezza nella Venezia barocca di secondo Seicento

Virus, echi del mondo che verrà

Maurizio Ferraris

Rivisitazioni di un lessico per il futuro prossimo, a margine dell’ultimo saggio di Slavoj Žižek, «Virus», che il filosofo sloveno aggiornerà via via: da Ponte alle Grazie in versione digitale

Memories are made of this: il mio Arbasino

Giovanni Agosti

Poussin al Grand Palais di Parigi (1994) e sulle copertine di Fratelli d’Italia; Visconti, Fassbinder, De Martino; l’uscita di scena a Milano, davanti a San Lorenzo: ricordi privati di una lunghissima amicizia con Alberto

Costellazione di maestri con al centro Spitzer

Mario Mancini

Guido Lucchini ha ricostruito l’itinerario intellettuale della scuola stilistica e la sua fortuna italiana tra Croce e Schiaffini. Decisivo Schuchardt, l’audace etimologista che ebbe un carteggio col giovane Spitzer: Tra linguistica e stilistica, Esedra editrice

Sorgente: il manifesto del 29.03.2020 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing