Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Morandi, il Comitato vittime contro Toscani: «I morti per lui contano poco». La replica e poi le scuse: «Sono distrutto umanamente» – Il Secolo XIX

La polemica è scattata sulle parole del fotografo alla trasmissione radio Un giorno da pecora: «Ma a chi interessa che caschi un ponte, smettiamola». Critiche durissime anche dal sindaco Bucci e dal presidente della Regione Toti. E Benetton si dissocia dalle parole di Toscani

Genova – Egle Possetti, rappresentante del comitato dei parenti delle vittime del Morandi, interviene dopo due episodi che hanno fatto discutere: la visita dei rappresentanti delle Sardine alla “Fabrica” di Oliviero Toscani, con la fotografia che le immortala al fianco di Luciano Benetton, e le parole choc del celebre fotografo, che alla trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora” ha detto l’assurda frase «A chi volete che interessi se cade un ponte», proprio parlando delle polemiche scatenate da quello scatto forografico. Ma sul caso nel primo pomeriggio interviene anche l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi: «Non comprendiamo assolutamente le affermazioni di Oliviero Toscani. In ogni caso, credo sia giusto ribadire che la tragedia del Morandi è stata e sarà sempre una tragedia gravissima e ingiustificabile, e che porteremo il dolore che ha causato dentro di noi per tutta la vita. È un sentimento che unisce tutti gli uomini e le donne che operano ogni giorno nella nostra azienda. Proprio per questo abbiamo cercato, con umiltà e per quanto possibile, di lenire le ferite della tragedia dimostrando la nostra vicinanza ai familiari delle vittime, a tutte le persone coinvolte e alla comunità genovese».
…..
continua a leggere, cliccando il link sotto riportato

Sorgente: Morandi, il Comitato vittime contro Toscani: «I morti per lui contano poco». La replica e poi le scuse: «Sono distrutto umanamente» – Il Secolo XIX

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing