Massa, consigliere della Lega contro Pertini: “assassino e brigatista rosso”, poi chiede scusa. Carroccio prende le distanze – la Repubblica

Massa, consigliere della Lega contro Pertini: “assassino e brigatista rosso”, poi chiede scusa. Carroccio prende le distanze – la Repubblica

29 Gennaio 2020 0 Di Luna Rossa

Aveva scritto contro l’ipotesi di intitolare un ponte all’ex presidente: “Se gli verrà dedicato…chiederò una via alle stragi partigiane, o alle vittime dei partigiani…”

Il post lo aveva inviato in rete e poi rimosso, comprendendo l’aria che tirava. Ma non è bastato a fermare le polemiche sulle gravi affermazioni nei riguardi dell’ex presidente della repubblica Sandro Pertini fatte dal ventunenne consigliere comunale della Lega a Massa, Filippo Frugoli: «Ci vuole coraggio a fare una richiesta così – aveva postato sui social Frugoli in merito alla proposta di un’associaziome di dedicare a Pertini un ponte della città —. Se gli verrà dedicato un ponte chiederò di dedicare una via alle stragi partigiane, o alle vittime dei partigiani e delle Brigate rosse. No Pertini». In poco tempo la rivolta della rete, decine e decine di messaggi contro l’uscita del consigliere su una delle figure politiche più amate dal paese. Aveva anche scritto di Pertini che “elogiò Stalin, concesse la grazia al partigiano Toffanin che uccise molte persone e lui stesso, capo partigiano, ammazzò una marea di persone considerate fasciste”. Su web è stato sommerso di messaggi e reazioni in difesa del presidente partigiano. La notizia è stata riportata sulle cronache del Tirreno

«Sono parole di una gravità assoluta — hanno detto dal Pd locale —. Non è ammissibile tanta ignoranza da una istituzione comunale. Il sindaco prenda provvedimenti».Oltretutto fa notare il Pd che Frugoli è anche segretario dei giovani leghisti di Massa.
Il sindaco Francesco Persiani è anche lui leghista e proprio lui stava esaminando la proposta di intitolare il ponte a Pertini. “Prendiamo completamente le distanze da quanto dichiarato sui social dal nostro consigliere comunale massese, Frugoli. Parole sconsiderate su cui dissentiamo in toto; per noi, il compianto presidente Sandro Pertini è in realtà una delle massime ed apprezzate figure istituzionali italiane, e certamente non merita certe inaccettabili dichiarazioni” spiega il commissario della Lega della Toscana Daniele Belotti. Frugoli aveva definito “assassino” e “brigatista rosso” Pertini. “Probabilmente, ma non è una scusante – aggiunge Belotti in una nota -, la giovane età di Frugoli non gli ha permesso di essere più riflessivo prima di esternare pensieri censurabili; invitiamo il consigliere a guardare più al futuro e non al passato”.

PD Massa

el domingo

No, caro Filippo Frugoli, la sua giovane età non le ha dato il privilegio di vivere sotto la Presidenza di Sandro Pertini, ma sicuramente un po di studio in più le eviterebbe di uscirsene con queste sciocchezze. Un settennato, quello di Pertini, rimasto nel cuore di TUTTI gli italiani. Fin dal discorso del suo insediamento: : «Si svuotino gli arsenali di guerra, sorgente di morte; si colmino i granai, fonte di vita per milioni di creature umane che lottano contro la fame!». PVedi altro

“L’inesperienza – conclude – purtroppo, talvolta, fa commettere sciocchezze come quella del nostro consigliere che si è poi prontamente scusato, capendo di aver commesso un grave errore”. Il diretto interessato ha postato le scuse: “Spero di mettere fine a ciò che si è sviluppato sui social in questi giorni, tra miei possibili errori, auguri di morte ed offese. Per quanto si possa rimediare visto che il sasso è lanciato. Chiedo SCUSA (in maiuscolo ndr) se qualcuno pensa io possa aver offeso la memoria di Sandro Pertini e ribadisco, probabilmente non avrei dovuto fare quel post. Chiedo SCUSA per aver sbagliato. Avevo cercato di rimediare subito, rimuovendo il post dopo 20 minuti ma era già stato fatto uno screen e quindi non ho potuto più rimediare. Quando si fa un errore l’importante è rendersene conto ed andare avanti, se ho sbagliato me ne assumo le responsabilità e fine del discorso. Tutti sbagliano nella vita, a 21 anni forse è ancora più facile sbagliare e penso anche che esistano errori molto più gravi. Comunque, non cerco giustificazioni, sono una persona seria e non sono uno scemo, per questo mi assumo le mie responsabilità”.

Sorgente: Massa, consigliere della Lega contro Pertini: “assassino e brigatista rosso”, poi chiede scusa. Carroccio prende le distanze – la Repubblica

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •