Iraq, il Parlamento: «Fuori le truppe americane dal Paese» corriere.it

Iraq, il Parlamento: «Fuori le truppe americane dal Paese» corriere.it

6 Gennaio 2020 0 Di Luna Rossa

Iraq, il Parlamento vota l'espulsione delle truppe americane dal Paese

Il Parlamento iracheno ha chiesto al governo di cacciare la coalizione internazionale anti-Isis, a guida americana in seguito all’uccisione del generale iraniano Soleimani, avvenuta a Bagdad

di Lorenzo Cremonesi

BAGDAD — Il parlamento iracheno vota una risoluzione per l’espulsione delle truppe straniere dall’Iraq. La mossa riguarda sostanzialmente i 5.200 soldati americani presenti nel Paese, ma anche gli altri contingenti stranieri tra cui gli oltre 900 italiani. Una decisione presa in risposta all’assassinio venerdì prima dell’alba del generale iraniano Qassem Soleimani sulla strada dell’aeroporto di Bagdad su ordine del presidente Donald Trump.

Circa 170 deputati, la maggioranza del 328 complessivi al parlamento, hanno votato a favore. Il premier dimissionario del governo di transizione, Adil Abdul Mahdi, ha sostenuto con foga il passo ed esortato i parlamentari ad espellere i contingenti stranieri il prima possibile. «Nonostante le difficoltà interne ed esterne che potremmo affrontare, in linea di principio questa è la risoluzione migliore per il nostro Paese».

Quindi ha definito l’assassinio di Soleimani assieme al comandante delle milizie sciite Kataeb Hezbollah, Abu Mahdi al Mohandes, un «omicidio politico». «Avrei dovuto incontrarmi con Soleimani la mattina della sua morte», ha aggiunto, precisando di non aver avuto alcun ruolo nell’attacco di masse di rivoltosi e uomini delle milizie sciite contro l’ambasciata statunitense a Baghdad il 31 dicembre.

In Iraq diversi commentatori mettono in dubbio il valore politico del voto, inficiato dall’assenza dei deputati curdi e sunniti. Perché l’espulsione diventi operativa, occorre inoltre una legge ad hoc e non una semplice risoluzione.

La coalizione internazionale a guida americana era stata inviata con urgenza nel Paese dopo la vittoria dei guerriglieri di Isis a Mosul nel 2014. Ed era rimasta anche dopo la sconfitta di Isis a Mosul 2017. Da allora più volte era stata sollevata l’ipotesi di mandare a casa almeno una parte delle truppe straniere. Oggi però il passo appare come una netta vittoria per le componenti filo-iraniane in Iraq e sembra destinato a fomentare nuove tensioni.

Nella giornata di domenica, la coalizione a guida americana ha sospeso tutte le operazioni di supporto alle forze irachene nella lotta all’Isis — principalmente le operazioni di addestramento delle truppe irachene, nelle quali sono impegnati anche i soldati italiani.

L’Iraq ha detto anche di aver presentato una denuncia al Consiglio di Sicurezza Onu contro gli attacchi americani sul suo territorio.

 

Sorgente: Iraq, il Parlamento: «Fuori le truppe americane dal Paese»

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •