LULA DAY

28 Ottobre 2019 0 By Luna Rossa

Lo scorso 27 ottobre, il leader del Partito dei Lavoratori del Brasile e l’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva ha compiuto 74 anni

Francesco Cecchini

Lo scorso 27 ottobre, il leader del Partito dei Lavoratori del Brasile e l’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva ha compiuto 74 anni, in prigione a Curitiba, accusato e condannato in un processo ingiusto per una corruzione inesistente. Mettendolo in prigione Lula si è voluto distruggere il progetto popolare, che per la prima volta nella storia del Brasile, ha realizzato politiche di contrasto alle profonde diseguaglianze socio-economiche, alla fame, alla povertà.
Il 27 ottobre si è celebrato il “Lula Day” in diverse città del mondo ra le quali Roma, Londra, Berlino, Madrid, Bruxelles, Lisbona, Parigi, New York oltre a quelle brasiliane. Si è trattato di uniniziativa volta a commemorare il compleanno dell’ex Presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva, – afferma il Comitato Lula Day – imprigionato per motivi politici, stessa sorte che in passato toccò ad alcune figure importanti, come Nelson Mandela o Ghandi”.
Importante è stato il Lula Day a Ravenna dove è stato distribuito materiale informativo e letto alcuni brani tratti dal libro as carta que Lula nao recebeu, una raccolta di lettere provenienti da tutto il mondo e indirizzate allex Presidente che, a causa del regime restrittivo al quale è sottoposto, non ha mai potuto ricevere e leggere.
Va ricordato che nel Comitato italiano “Lula Livre” fa parte la Cgil di Landini e Camusso che lo scorso aprile un convegno ha dichiarato: ” Vogliamo esprimere solidarietà a Luiz Inácio Lula da Silva, da un anno ingiustamente prigioniero nel carcere di Curitiba, a seguito di un processo illecito e privo di prove materiali. Hanno utilizzato la giustizia per organizzare un golpe”.
La Cgil è orgogliosa di far parte del movimento internazionale che sostiene Lula Livre. Così il segretario generale della Cgil Maurizio Landini.

 

Lula

Sorgente: LULA DAY. | Ancora Fischia il Vento

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •