RESIDUO FISCALE BALLA COLOSSALE | ricerca face book

22 Giugno 2019 0 Di Luna Rossa

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Lo sapete, vero, che il Gruppo ILVA ha la partita IVA a Milano? Lo sapete che se passa l’autonomia fiscale le tasse sugli utili di quel gruppo, ottenuti fino a poco tempo fa grazie all’intossicazione dei tarantini (prima che lo stabilimento tarantino passasse in mani lussemburghesi), verrebbero spacciati per “frutto del sudore dei lombardi che si rimboccano le maniche” e utilizzati in grossa parte solo per la sanità lombarda? Lo sapete che questo processo si ripete per altri migliaia di casi (l’ENI che trivella e inquina la Basilicata per estrarre petrolio ma ha la partita IVA in Lombardia, la A2A che controlla centrali idroelettriche in tutto il Sud ma ha la partita IVA in Lombardia, la Leonardo che ha stabilimenti in Campania ma ha la partita IVA in Lazio oltre a tutte quelle banche, assicurazioni e multinazionali che grazie “all’Italia unita” hanno grossi operazioni e mercati al Sud ma sede fiscale al Nord)? Secondo voi perché hanno abbandonato la secessione? Continuare a sfruttare mercantilmente il Sud e pagare al Nord le tasse sugli utili meridionali sarebbe stato IMPOSSIBILE con due stati indipendenti e sovrani. Ed ecco l’autonomia fiscale. Molti teBBoni non capiscono che questo disegno di legge non ha niente a che vedere con un vero federalismo, come quello tedesco o spagnolo (che devolve le competenze alle regioni ma sulla base di una ripartizione dei fondi equa e determinata a livello nazionale). No, questo è un rafforzamento dello status coloniale attuale: non solo sei la mia colonia commerciale, bancaria, energetica e il mio bacino di manodopera e cervelli, ma mi tengo pure le tasse sul territorio senza restituirti le briciole per sanità e istruzione. Si chiama colonialismo. Lo facevano gli inglesi in India a fine 1800. I meridionali si ammaleranno di tumore per arricchire un’azienda che paga le tasse in Lombardia o Veneto e non avranno neanche i soldi per curarsi.
I teBBoni da cortile che non capiscono un cazzo, che credono che ogni problema meridionale sia dovuto esclusivamente a processi autoctoni e non anche al modo cinicamente nord-centrico in cui si muove la politica nazionale o che scatenano guerre tra poveri (contro gli immigrati, contro la vecchia capitale e principale metropoli meridionale Napoli – pericolosa per il Nord perché custode di un antico senso identitario meridionale – contro la città o regione limitrofa) sono la prima minaccia per questa terra. Mettetevelo in testa.
Post di I virtuosi ed assolutamente estranei al crimine nord-italiani

 

Sorgente: ricerca face book

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •