il manifesto del 03.05.2019 e i primi articoli online

il manifesto del 03.05.2019 e i primi articoli online

3 Maggio 2019 0 Di Luna Rossa

Ultima puntata della telenovela Siri, Conte dimette il sottosegretario che tenta in extremis l’autodifesa: «Lascio tra 15 giorni se non mi archiviano». Ma il premier lo congeda con un’improvvisata conferenza stampa-lampo: «La revoca al prossimo Cdm». Salvini abbozza

Province, Di Maio difende la Delrio

Andrea Fabozzi

Guerra elettorale sugli enti intermedi, fintamente cancellati nel 2014. «Sono uno spreco, chi le rivuole si trovi altri alleati», dice il M5S. Durissima replica leghista: cialtroni e disinformati. Ma anche il Movimento sosteneva che questo limbo non elettivo non potesse durare

«Vado a salvare i migranti per dovere di umanità

Alessandro Santagata

Intervista a Mattia Ferrari, 25 anni, è il giovanissimo sacerdote di Nonantola (Modena) che ha deciso di imbarcarsi sulla nave da soccorso Mare Jonio, attiva nell’ambito della piattaforma Mediterranea

Mosca: «Ogni interferenza Usa avrà conseguenze pesanti»

Yurii Colombo

Due giorni fa il segretario di Stato Pompeo aveva accusato Putin di trattenere a Caracas un Maduro in procinto di volare a Mosca in esilio, con la forza. Un’accusa che potrebbe apparire curiosa ma non lo è, ha affermato il portavoce del ministero degli esteri russo Marya Zacharova. La fake di Pompeo infatti avrebbe il fine di demoralizzare l’esercito e l’opinione pubblica venezuelana

EDITORIALE

Non ci sono più i golpisti di una volta

Tommaso Di Francesco

Abituati al più drammatico incipit sul «colonnello Aureliano Buendia…» di Cent’anni di solitudine, è sicuro che Guaidó passerà non alla storia latino-americana ma tout-court al costume: si potrà dire infatti d’ora in poi che una cosa annunciata come vera in realtà è «alla Guaidó», oppure «Gran Varietà Guaidó»

Lo spazio pubblico della buona reputazione

Benedetto Vecchi

«Riconoscimento», l’ultimo libro del filosofo tedesco Axel Honneth, pubblicato da Feltrinelli. Per l’autore il concetto è la chiave di accesso per comprendere comportamenti, conflitti, assetti istituzionali in mutamento, mentre incalzano le politiche identitarie

Il cinema, l’imperatore, la Costituzione

Matteo Boscarol

Un Festival di Tokyo presenta una serie di film che trattano il tema del sistema imperiale e del suo intreccio con il passato militarista ed espansionista del Giappone

Sorgente: il manifesto del 03.05.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •