il manifesto del 26.03.2019 e i primi articoli online

26 Marzo 2019 0 Di Luna Rossa

«Ad ora non ci sono gli elementi per dare la cittadinanza a Rami». Dopo un duro botta e risposta con il ragazzino-eroe del bus di Crema, Salvini stizzito prima si rimangia l’annunciato incontro con il tredicenne e poi gli chiude la porta in faccia. «Stiamo facendo verifiche su un parente»

COMMENTI

I riferimenti sociali perduti nella parabola centrista del Pd

Piero Bevilacqua

Oggi tutte le formazioni che si pongono in mezzo alla schieramento politico – e che un tempo rappresentavano un ceto medio in ascesa – sono anchilosate dalla perdita di questa base sociale, che da oltre dieci anni, in Europa e in Usa, vede perdere reddito, potere e sicurezza

Impotenza della questione maschile

Alessandra Pigliaru

A proposito del Congresso mondiale delle famiglie. Il Medioevo è qui, ma il punto è ancora una volta la sessualità e l’inammissibilità della libertà femminile

LAVORO

Caporalato senza fine. In Calabria il sistema continua a prosperare

Silvio Messinetti

Ad un posto di blocco trovati i migranti stipati nei portabagagli Undici denunce tra cui tre titolari aziende: 10 euro per 10 ore. Nel 2016 la morte di un bracciante rumeno. A tre anni di distanza la situazione è peggiorata: molti migranti pur di lavorare arrivano a comprarsi il posto

INTERNAZIONALE

C’è una «Guantanamo» neofascista in Ucraina

Marco Boccitto

L’ex agente segreto Prozonov svela l’esistenza di prigioni speciali gestite dal battaglione Azov presso il fronte del Donbass. E sulle presidenziali di domenica prossima si sbilancia: «Vince Poroshenko, è troppo esperto di frodi»

Russiagate, Trump esulta: le prove non sono sufficienti

Marina Catucci

Secondo il procuratore Barr, è impossibile giungere a un conclusione sul ruolo del tycoon nelle presunte manovre russe per interferire sulle presidenziali 2016. Ma i democratici insistono: «Vogliamo leggere l’intero rapporto Mueller»

COMMENTI

No, Trump non è un corpo estraneo al sistema America

Guido Moltedo

Un Trump «straniero» era più semplice da decifrare. Quello che spiazza delle conclusioni del rapporto Mueller è la “scoperta” che il tycoon non è una marionetta o un agente straniero: la sua è una storia genuinamente americana

INTERNAZIONALE

Per la procura di Torino le Ypg non hanno sconfitto l’Isis

Chiara Cruciati

Udienza sulla sorveglianza speciale contro cinque ex combattenti italiani, per la pm Pedrotta andati in Siria solo per imparare a usare le armi e fare la rivoluzione in Italia. I giudici: decisione entro 90 giorni. Davide Grasso: non vogliono decidere subito per il cordoglio collettivo per Orso

OLTRE 150 CIVILI MORTI

L’eccidio dei peul scuote il Mali

Marco Boccitto

Oltre 150 civili morti nell’attacco al villaggio di Ogossagou. Accuse ai miliziani dogon e all’esercito «complice». L’accusa di essere collaborazionisti dei gruppi armati jihadisti. Vertici militari azzerati

Brevi dal mondo: Algeria, Sudan, Thailandia, Turchia

Red. Esteri

L’Fln “scarica” il suo presidente Bouteflika. Sei manifestanti sudanesi condannati a sei mesi di carcere per proteste. Elezioni thailandesi, la giunta si prepara a festeggiare. Quattro prigionieri curdi si uccidono per protesta contro l’isolamento di Ocalan

Scott Walker, la voce di velluto dritta al cuore

Guido Festinese

Morto a 76 anni il geniale artista americano ma naturalizzato inglese. Dal beat psichedelico dei ’60 alle opere di culto dagli ’80 in poi. I suoi dischi hanno influenzato Bowie e i Radiohead

Propaganda sessuale e «scioltezza»

Mariangela Mianiti

Pochi giorni fa mi è arrivata un’email singolare. Trattasi della pubblicità di una polvere a base di ginseng, L-arginina, caffeina, tè verde ed estratto di lampone che avrebbe straordinari effetti sulla libido femminile.

Gomorra 4, la camorra in guanti bianchi

Stefano Crippa

Al via il 29 marzo su Sky Uno e Sky Atlantic la nuova stagione della serie ispirata all’omonimo romanzo di Roberto Saviano. Nei dodici episodi centrale l’importanza dei personaggi femminili

COMMENTI

Clima e territori, un incrocio per «fare rete»

Paolo Piacentini

Solo una forte rete nazionale capace di arrivare ad elaborare un pensiero «politico» più alto che non elimina le differenze ma le tiene dentro una visione globale, può arrivare a costruire una strategia più incisiva e autonoma rispetto alle strumentalizzazioni partitiche che hanno usato i movimenti per fini elettorali: vedasi No Tav e No Tap

Armi nucleari e migranti, l’Italia firmi

***

Affinché il nostro paese firmi il trattato per l’abolizione totale delle armi nucleari – presentato all’Assemblea Generale dell’Onu – e il «Global Compact for Migration», patto globale per le migrazioni, che statuisce alcune fondamentali regole di civiltà, di procedura e di riconoscimento di diritti nei confronti di milioni di migranti

La sinistra rimetta in campo la lotta alle diseguagliaze

Filippo Barbera

Presentato a Roma il rapporto «15 proposte per la giustizia sociale» del «Forum diseguaglianze e diversità». Nel documento si riflette su come le diseguaglianze tra persone e tra territori siano laceranti per la coesione sociale, il benessere e le libertà individuali. La sinistra se ne è disinteressata, abbagliata dalla sirene del merito e del mercato, derubricando le diseguaglianze a una novecentesca lotta di retroguardia

Abbiamo bisogno di eroi?

Alberto Leiss

Reagire alla violenza con la violenza forse a volte è necessario. Ma non dovrebbe mai piacerci.

Sorgente: il manifesto del 26.03.2019 | il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •