Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Comunicato stampa: Erol Aydemir in sciopero della fame a Cagliari

Il rifugiato kurdo a Cagliari Erol Aydemir ha intrapreso uno sciopero della fame per la fine dell’isolamento e la liberazione del leader kurdo Abdullah Öcalan.
Erol Aydemir, trentenne, di prossima iscrizione al corso di laurea in Agronomia all’Università di Sassari, si unisce così allo sciopero della fame di migliaia di kurdi che, per la stessa ragione, in Medio Oriente e in Europa, stanno attuando uno sciopero della fame di protesta contro le condizioni di completo isolamento di Ocalan che da vent’anni si trova nell’isola-carcere in Imrali in Turchia e per la sua liberazione.
Öcalan, conosciuto anche come il Mandela della Turchia, fu rapito dalle forze speciali turche, dopo la sua visita in Italia nel 1999.
Abdullah Öcalan, sul quale milioni di kurdi ripongono la speranza di un futuro di pace e di libertà democratiche, abbandonò l’Italia aderendo alle richieste dell’allora Governo D’Alema che agì condizionato dalle pressioni americane e turche.
Ad oggi l’estrema protesta, iniziata da Leyla Güven, parlamentare HDP in Turchia, che oggi si trova in gravi condizioni di vita dopo 134 giorni di sciopero della fame, ha prodotto due morti e decine di persone che si trovano in condizioni di salute decisamente critiche.
L’obiettivo è anche quello di sollecitare l’attenzione dell’Unione Europea e dell’Italia sulla quale pesa il condizionamento derivante dalle imbarazzanti relazioni politiche, economiche e militari con lo Stato turco.
Per tutte le notizie relative e gli approfondimenti del caso, gli organi di informazione sono invitati a partecipare alla Conferenza stampa che si terrà domani in Cagliari alle ore 11.30, presso lo studentato occupato “Sa Domu” di Via Lamarmora 126.
Cordiali saluti
Antonello Pabis
Per info:3332384701

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing