Canadair ed elicotteri in azione – Cogoleto, vasto incendio sulle colline Evacuate abitazioni, scuole chiuse | Liguria | Genova | Il Secolo XIX

26 Marzo 2019 0 Di Luna Rossa

Cogoleto – Un vasto incendio, alimentato da raffiche di vento da oltre 100 chilometri l’ora, sta bruciando le alture di Cogoleto, nel ponente di Genova, in località Capieso. Sul posto i vigili del fuoco e i volontari. Di notte e con le violente raffiche di vento, non si possono usare aerei o elicotteri, per questo è piu difficile riuscire a contenere e domare le fiamme. Il fuoco sta minacciando le abitazioni di Capieso, per questo si sta provvedendo all’evacuazione delle famiglie residenti.Resta chiuso il tratto di autostrada A10 tratto da Varazze a Arenzano in entrambe le direzioni, perché le fiamme sono «adiacenti alla sede autostradale» spiega il sito di Autostrade. Dall’Aurelia fumo nero e aria irrespirabile.

«Un grande incendio a Cogoleto. I Vigili del Fuoco sono sul posto. La Protezione Civile della Liguria è attivata e stiamo monitorando la situazione con la Prefettura di Genova. Famiglie evacuate in via precauzionale. Il vento forte sta alimentando le fiamme». Lo scrive su Facebook il governatore ligure Giovanni Toti, parlando del rogo divampato nella notte sulle alture di Cogoleto, comune del ponente delle Città metropolitana di Genova.

A Cogoleto oggi le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse.

Tutte le foto e i video

Incendio a Cogoleto, sfollati e case danneggiate (Foto) | Incendio a Cogoleto, le immagini dall’aereo (Foto) | Incendio a Cogoleto, canadair in volo (Video) | Incendio a Cogoleto: fiamme sull’autostrada A10 (Video)

Aggiornamenti

Ore 10,30 – A10, riaperta una corsia in direzione Genova

«Si sta procedendo alla riapertura di una corsia dell’autostrada A10 in direzione Genova»: lo rende noto la Regione Liguria via Twitter dopo la chiusura del tratto autostradale anche in direzione Levante a causa dell’incendio divampato durante la notte sulle colline di Cogoleto. La Polstrada conferma che l’A10 in direzione Genova è stata riaperta e che il traffico è consentito su un’unica corsia Tra Varazze e Arenzano mentre le altre due restano, al momento, indisponibili.

Ore 10,24 – Danni ingenti anche a strutture del Comune

«Parlare della stima dei danni, in questo momento, non è possibile, ma i danni sono ingenti sia al patrimonio boschivo che ai beni comunali». Lo afferma l’assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone. Per quanto riguarda gli sfollati «stiamo cercando la sistemazione per due famiglie che hanno avuto le case danneggiate». «Dopo le mareggiate, le fiamme», dice con amarezza l’assessore. «Speriamo che nel ruolo commissariale per i danni del maltempo dell’ottobre scorso, che sta ricoprendo il governatore Toti, possa rientrare anche questa situazione. Servono interventi urgenti».

Ore 10,07 – L’assessore Cavo: «Le scuole restano chiuse»

«Dopo il vasto incendio che ha colpito le colline di Cogoleto tutte le scuole della zona, di ogni ordine e grado, resteranno chiuse». Lo comunica l’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo stamani via fb. «Grazie a tutti coloro che da ieri sera si sono adoperati per la messa in sicurezza del territorio – ha scritto Cavo – Un ringraziamento particolare va ai volontari dell’antincendio boschivi e ai Vigili del Fuoco per il loro prezioso lavoro».

Ore 9,50 – Toti: «Temo sia doloso, pene severissime»

«Bisogna pensare a pene assai severe per chi con le sue azioni mette a rischio la nostra natura, le nostre proprietà e soprattutto le vite umane». Lo ha detto il governatore della Liguria Giovanni Toti a proposito dell’incendio che sta devastando le alture di Cogoleto. «Spero che il rogo non sia stato doloso, ma temo che lo sia», ha detto Toti comunicando che gli sfollati stanno rientrando nelle loro abitazioni.

Ore 9,47 – Colpita da zona dove è in progetto il nuovo centro sportivo del Genoa

La zona dell’incendio dovrebbe essere in parte quella dove è in progetto, da diverso tempo, la realizzazione del nuovo centro sportivo del Genoa. Progetto ancora in fase embrionale e in attesa di rilancio

Ore 9,45 – Sull’Aurelia 5 chilometri di coda in direzione Genova

A causa dell’incendio divampato nella notte sulle colline di Genova Cogoleto all’uscita obbligatoria del casello autostradale di Varazze si segnalano 5 chilometri di coda in aumento sull’Aurelia verso Genova. Verso Ventimiglia si registrano 7 chilometri di coda. Lo rende noto la Regione via twitter. Sulla A10 Genova-Ventimiglia tra Varazze ed Arenzano è stato riaperto il tratto in direzione di Savona, rimane chiuso in direzione di Genova. Sono 257 le utenze Enel scollegate nella zona colpita dall’incendio ed è in corso l’attivazione di una nuova cabina per sopperire al disservizio. Il traffico ferroviario in Liguria risulta regolare.

Ore 9,40 – Anche il sindaco Bucci a Cogoleto

Anche il sindaco della Città metropolitana e di Genova, Marco Bucci, parteciperà al sopralluogo a Cogoleto con il governatore Toti e l’assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone.

Ore 9,30 – Il sindaco Cavelli: «La situazione migliora»

«La situazione sta lentamente migliorando, diverse vie a valle sono ancora chiuse oltre a quelle in località Capieso dove si è sviluppato l’incendio che si è spinto fino al mare. I volontari di protezione civile stanno ripercorrendo il fronte di fuoco per bonificare. Due case sono state completamente bruciate». Lo riferisce il sindaco di Cogoleto Maurizio Cavelli che ringrazia i vigili del fuoco arrivati dai comandi di Savona, Spezia, Imperia, Massa e Piacenza.

Ore 9,03 – Posticipato l’inizio del consiglio regionale

A causa dell’incendio divampato sulle colline di Cogoleto l’inizio della seduta odierna del Consiglio regionale della Liguria, previsto per le 10, è stato posticipato alle 12. Il presidente della Regione Giovanni Toti e l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone alle 10 effettueranno un sopralluogo nelle zone colpite dal rogo effettuando un punto stampa nella sede del Centro operativo comunale.

Ore 8,45 – Riaperta l’A10 verso Savona

«Stiamo ancora lavorando per domare le fiamme a Cogoleto. La sala operativa della Protezione civile della Regione è rimasta aperta tutta la notte, oltre 60 unità tra Vigili del fuoco e volontari hanno operato sulle alture di Cogoleto e da stamattina anche i Canadair». Lo dice il governatore Giovanni Toti via fb. «Si parla di 12 ettari di terreno andati in fumo e di una cinquantina di persone evacuate. Sarà una giornata complicata per la viabilità. La A10, subito chiusa in entrambe le direzioni, tra Arenzano e Varazze, è stata riaperta in un senso, verso Savona. Grazie alla Protezione civile, ai Vigili del Fuoco e a tutti i volontari che stanno lavorando senza sosta».

Ore 8,24 Le fiamme arrivano all’autostrada A10 (Video)

Ore 8,11 – Alle 10 atteso l’arrivo di Giovanni Toti

Sono in azione un Canadair e un elicottero per spegnere l’incendio che dalle 23 di ieri sta interessando il Comune di Cogoleto, nel ponente di Genova. I mezzi aerei sono di supporto ai 60 vigili del fuoco e circa 30 volontari che stanno operando per domare le fiamme. Alle 10 sono attesi in zona il governatore ligure Giovanni Toti e l’assessore regionale alla Protezione civile, Giacomo Giampedrone. Il vento è in calo e questo potrebbe aiutare il lavoro di spegnimento dell’incendio.

Ore 7,50 – Arrivate squadre di vigili del fuoco dalle città vicine

Il rogo è stato alimentato dal forte vento che ha raggiunto anche i 100 km orari. Sul posto stanno intervenendo 60 vigili del fuoco, provenienti da Genova, La Spezia, Massa Carrara, Piacenza, e 30 volontari.

Ore 7,22 – Si alzano in volo i canadair

Sono iniziati i voli di elicotteri e Canadair. Al momento non si hanno notizie di vittime o feriti.

Ore 7,01 – Due abitazioni distrutte dalle fiamme

Il rogo è attivo ma attualmente sotto controllo. Un primo bilancio dei vigili del fuoco parla di almeno due abitazioni bruciate (dato da confermare) e di magazzini e capanni distrutti. L’autostrada resta ancora chiusa con lunghe code e rallentamenti. Nella notte la gente è fuggita dalle fiamme, ci sono anche alcuni cani dispersi

Ore 6,13 – Il sindaco Cavelli: «50 evacuati e abitazioni danneggiate»

Il sindaco Mauro Cavelli conferma una cinquantina di evacuati sistemati in strutture comunali più altri che hanno trovato riparo da parenti e amici (numero difficile da stimare). Ci sarebbero almeno due abitazioni gravemente danneggiate dalle fiamme.

Ore 6,04 – Ultimo report dal COC della protezione civile del Comune di Cogoleto :

Il fuoco è stato domato nelle parti basse dei quartieri di levante come Gioiello, Colombara Prino ecc., ivi compresa Isorella e le ville sull’Aurelia. NB Il fuoco è presente ancora parzialmente in via Madonnina alta, via Chiappino, Maxetti e Pissarotta ed è sceso verso zona Loaga. In questa ultima zona tuttavia, la situazione è migliorata. Anche nel rimanente territorio interessato si registra un miglioramento anche se le raffiche di vento, in diminuzione, non aiutano. Al Don Milani il Comune ha accolto e sta assistendo circa 47 evacuati. Inoltre è stato richiesto ed ottenuto supporto alla Regione ed alla Prefettura. Il Nucleo di Pronto Impiego della CRI con sede alla Caserma Gavoglio di Genova, ha portato acqua potabile al Don Milani con un camion per l’assistenza alle persone evacuate. CRI e Croce d’oro stanno operando sul campo per assistere a 360 gradi ed anche fornire acqua agli operatori sulla linea del fuoco. Il Gruppo comunale di protezione civile ed antincendio boschivo ha operato in via Ronco superiore a difesa delle persone e delle abitazioni. Dal Centro Coordinamento Soccorsi presso la Prefettura di Genova hanno assicurato cheall’alba interverranno due/tre Canadair. I giardinieri comunali sono intervenuti a difesa del Palazzetto dello Sport, e sulle palme della passeggiata a mare che avevano preso fuoco. In questo momento stanno operando 60 vigili del fuoco provenienti da Genova, Spezia, Massa e Piacenza. Circa 30 sono i volontari Aib impegnati. Diversi i funzionari e gli operatori comunali impegnati da ieri sera. Sono presenti al COC il Vicesindaco Costa, il Comandante provinciale dei Vigili del fuoco unitamente al Comandante VV.FF. Albino, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Arenzano Maggiore Toscano, l’Assessore regionale alle foreste Stefano Mai, i responsabili CRI e Croce d’oro, il Gruppo comunale PC Aib di Cogoleto. Un prezioso contributo è stato fornito dalla protezione civile e Aib comunale del Comune di Arenzano. Inoltre è stata aperta per emergenza la Farmacia comunale e il punto vendita Coop. Anche Italgas ed Enel stanno monitorando la situazione. Enel inizierà a breve ad intervenire sulle interruzioni di corrente nelle zone di Capieso e Maxetti.

Numeri utili

GUARDIA MEDICA 010354022 – 3293775991 – SOLO URGENZE

Sorgente: Canadair ed elicotteri in azione – Cogoleto, vasto incendio sulle collineEvacuate abitazioni, scuole chiuse | Liguria | Genova | Il Secolo XIX

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •