Brexit, brutto colpo per Theresa May: il procuratore Cox stronca l’accordo | L’Huffington Post

12 Marzo 2019 0 Di ken sharo

Il parere di Cox: “Il rischio di rimanere intrappolati al backstop resta invariato”. Stasera il voto in Parlamento. I Tory euroscettici chiedono di rinviarlo

“Il nuovo accordo non elimina il rischio di rimanere intrappolati nel backstop”. Dopo il vertice notturno tra May e Juncker sembrava esserci stato qualche passo avanti sul fronte dell’accordo per la Brexit, che sarà votato nella serata di oggi, 12 marzo. Invece potrebbe non essere così: il parere di Geoffrey Cox, procuratore generale, mette seriamente in difficoltà Theresa May. E allontana la possibilità che il Parlamento britannico dica sì al nuovo accordo negoziato con Bruxelles.

Le intese raggiunte ieri da Theresa May sono “legalmente vincolanti” e “riducono il rischio che il Regno Unito possa essere trattenuto indefinitamente e involontariamente” nel meccanismo del backstop, ha spiegato Cox nel suo parere. Ma non cancellano del tutto un “rischio legale” che “resta invariato” nell’ipotesi di “differenze irreconciliabili” nel negoziato con l’Ue sulle relazioni future.

I deputati Tory euroscettici, dopo il parere di Cox, hanno chiesto alla premier britannica di rinviare il voto di stasera. Uno di loro, Iain Duncan Smith, ha affermato: “Meglio sapere quello che stiamo per votare che essere precipitosi e poi pentircene”.

Il Labour, intanto, coglie l’occasione per sferzare un altro attacco al governo May: “La strategia del governo è ormai in brandelli”.

La situazione per May si complica, e il rischio che l’accordo salti diventa ora dopo ora più concreto.

Sorgente: Brexit, brutto colpo per Theresa May: il procuratore Cox stronca l’accordo | L’Huffington Post

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •