A Verona la manifestazione per i diritti contro il congresso delle famiglie

30 Marzo 2019 0 Di ken sharo

Roma, 30 mar. (askanews) – Diverse migliaia di persone manifestano a Verona contro le convinzioni emerse dal Congresso delle famiglie. Dunque per i diritti. In una folta, festosa e combattiva contromanifestazione. Ci sono le femministe di “non una di meno”, le famiglie arcobaleno, Verdi, Radicali, Arcigay, sindacati. Presenti Laura Boldrini, Livia Turco, Susanna Camusso. “È innanzitutto una battaglia di libertà delle persone, delle donne dei diritti fondamentali mentre qui oggi la riunione della famiglia e un’idea regressiva della società autoritaria e pericolosa”, ha sottolineato il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, a margine del corteo.Già in precedenza, balli, canti e girotondi il popolo delle famiglie arcobaleno, Non una di meno, Anpi contro il Congresso mondiale per le famiglie che si svolge a Verona, ha attraversato la città per dirigersi a Castelvecchio dove ha messo in atto un Flashmob per affermare i diritti delle donne, in difesa della Legge 194, con tanto di guanti di gomma colorati per affermare che il luogo delle donne non è a casa a lavare piatti e pavimenti, ma in piazza per esprimere la propria indipendenza e autonomia. Il lungo serpentone si è poi diretto alla stazione di Verona da dove è partito il corteo. (Foto social Cgil).San

Sorgente: A Verona la manifestazione per i diritti contro il congresso delle famiglie

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •